Wallabies sconfitti dalla Scozia

share on:
Wallabies Scozia Israel Folau

I Wallabies perdono per la prima volta a Sydney contro la Scozia

Dopo la vittoria sulle Isole Figi nel secondo test match di Giugno, l’Australia viene superata dalla Scozia

Ancora un incontro molto tirato tra Australia e Scozia, meno di sette punti di differenza nelle ultime sfide, compreso il controverso quarto di finale a Twickenham nella coppa del mondo 2015.

E così è stato anche a Sydney, dove il divario è stato di soli cinque punti. L’Australia dimostrato i propri limiti nei momenti chiave, un gioco lento e l’incapacità di concludere il gran lavoro fatto dagli avanti. La Scozia al contrario ha ancora una volta dimostrato i progressi fatti negli ultimi anni sotto la guida di Vetter prima e di Townsend ora, ha chiuso con maestria la propria difesa e ha sfruttato ogni occasione avuta in attacco.

Minuto di silenzio prima dell’inizio dell’incontro in memoria di Lachlan Ward, il giocatore di Warringah morto in campo la settimana scorsa durante un incontro di Shute Shield.
Rugby Union Wallabies Scozia Lachlan Ward

Primo Tempo

Buona partenza per la Scozia che per i primi quindici minuti domina possesso e gioco e si porta meritatamente sul 10-0.

Dopo un piazzato da quasi 50 metri di Tonks, non a caso nato in Sud Africa, la prima meta dell’incontro arriva su doppio intercetto: prima Scott Higginbotham ruba l’ovale agli scozzesi, poi è che intercetta un passaggio scombinato e si invola indisturbato verso l’acca verdeoro.

Lo svantaggio scuote l’Australia che si rifà immediatamente sotto.
Ancora una volta è Israel Folau a concludere per i Wallabies, l’estremo combina perfettamente con il compagno di squadra Foley sugli sviluppi di una rimessa laterale ai cinque metri ospiti.

Bernard Foley as 24′ commette un brutto e sciocco fallo su Finn Russell placcando il suo opposto con una spallata e Wayne Barnes giustamente lo fa accomodare per dieci minuti fuori dal campo. sulla conseguente rimessa ai cinque metri la Scozia prima pasticcia ma poi Russell carica il campanile di Genia e segna in mezzo ai pali.

A due minuti dal termine del primo tempo è lo scozzese Ryan Wilson a farsi mandare fuori da Barnes per dieci minuti per un fallo di mestiere che impedisce ai Wallabies di andare in meta, ma Foley lancia ancora in meta Folau, l’apertura calcia verso l’angolino e l’estremo fa una presa in acrobazia degna del mark of the year in football australiano.

Secondo Tempo

Inizio ripresa molto confusionario per entrambe le squadre con diverse occasione gettate alle ortiche da entrambe le formazioni. Né Australia né Scozia sono riuscite a trovare il ritmo per i primi 15 minuti.

Con i primi cambi l’Australia ha preso lentamente il sopravvento, va infatti sottolineato come alla Scozia mancassero i giocatori in Nuova Zelanda con i Lions o a casa infortunati.

Al 16esimo Will Genia ha sfruttato il gran lavoro degli avanti per andare a schiacciare l’ovale in meta e portare per la prima volta i Wallabies in vantaggio.

Vantaggio che è però durato poco meno di 5 minuti, una difesa atroce dell’Australia ha concesso alla Scozia numeri in abbondanza sul lato destro e la terza linea Watson è andato in meta per 24-19 parziale.

Per i Wallabies Karmichael Hunt, migliore la sua prova rispetto all’esordio, è costretto a uscire per infortunio e al suo posto entra i compagno di squadra Quade Cooper che mette in mostra il suo meraviglioso controllo di palla in un’azione in velocità fermata dalla Scozia sulla linea con una difesa disperata.
Gli ospiti dimostrano come nell’emisfero nord le maul da rimessa laterale siano all’ordine del giorno, fermando con maestria i Wallabies sui propri cinque metri.
L’Australia continua a mettere la difesa ospite sotto pressione grazie al gran lavoro degli avanti, ma i tre quarti sprecano troppi palloni nei minuti finali di gioco.

A tempo scaduto l’Australia ha avuto l’ultima possibilità con una rimessa laterale ai 22 metri dopo un fallo conquistato da Hooper ma non ha saputo rompere la linea difensiva scozzese e l’incontro si è concluso con la meritata vittoria ospite.

Il Tabellino:

Australia 19 (12):

Mete: Folau (2), Genia
Trasf.: Foley 2/3
Piazz.: Foley 0/1

Scozia 24 (17):

Mete: Taylor, Russell, Watson
Trasf.: Russell 2/3
Piazz.: Tonks 1/1

Spettatori 30.721


Also published on Medium.

Commenti

1 Comment

Rispondi