A Ash Barty il montepremi più ricco di sempre

share on:

Barty si impone su Svitolina in due set e fa proprio il montepremi record

4.42 milioni di dollari americani, 6.4 australiani per la numero uno al mondo a Shenzhen grazie al punteggio di  6-4, 6-3 con cui si è imposta in finale sull’ucraina. Si tratta del premio individuale più alto mai pagato nel tennis, sia maschile, sia femminile.

Barty è la seconda tennista australiana a conquistare il torneo di fine stagione, dopo la leggendaria Evonne Goolagong Cawley nel 1976.

Dotate entrambe di un gran servizio, Barty e Svitolina non hanno concesso un break all’avversaria per i primi nove giochi del primo set. L’australiana ha strappato il servizio all’avversaria nel modo più crudele al decimo gioco, per vincere il primo set 6-4.

Barty è sembrata in controllo nel secondo set quando si è portato sul 4-2 con un secondo break, ma ha a sua volta ceduto il servizio nel gioco successivo.
Svitolina non ha capitalizzato e ha perso il gioco successivo sul proprio servizio e Barty a chiuso in bellezza tenendo l’avversaria  a zero nel nono gioco per il 6-3 finale.

Si è trattata della prima vittoria per Barty su Svitolina, dopo cinque sconfitte consecutive dal 2017.

La stagione record di Ash Barty si conclude quindi con il primo posto al mondo e quattro tornei, Miami, Birmingham, Parigi e Shenzhen.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.