Aaron Cruden 6 mesi di stop

share on:
Rugby - Chiefs Aaron Cruden

L’infortunio significa quasi sicuramente niente mondiali per Cruden

L’apertura degli All Blacks e dei Chiefs si è infortunato nel vittorioso match contro i Crusaders di Venerdì

Il giocatore si dovrà sottoporre alla ricostruzione dei legamenti del ginocchio, un’operazione con tempi di rientro previsti in sei mesi, con la rassegna mondiale dal 18 Settembre al 31 Ottobre, un recupero pare impossibile.

L’allenatore degli All Blacks Steve Hansen ha quasi ammesso l’impossibilità di convocare Cruden per la coppa del mondo nelle sue dichiarazioni a caldo: “come sappiamo nel gioco del rugby ci possono sempre essere degli infortuni e i selezionatori pianificano anche questi sfortuanti eventi cercando di allungare il più possibile la rosa”.

View image | gettyimages.com | Aaron Cruden esce dal campo infortunato durante la partita contro i Crusaders

Le alternative a Cruden per la nazionale sono molte, con Dan Carter, Bauden Barrett e Colin Slade già collaudatissime alternative, mentre per i Chiefs la coperta si fa molto corta, con il giovane Marty McKenzie o Andrew Horrell non certo allo stesso livello del titolare.

Memori dell’esperienza della Coppa del Mondo 2011, quando a togliere le castagne dal fuoco e a regalare la vittoria in finale fu Stephen Donald, richiamato in nazionale in fretta e furia da una vacanza sul lago a pescare, su twitter è già partita la caccia al “castoro”:

Rugby - Stephen Donald - Finale RWC11
Stephen Donald – @SuperRugby via twitter

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.