Ai Wallabies il primo match

share on:
Wallabies Irlanda

Wallabies vittoriosi nel primo test contro l’Irlanda

A Brisbane un’Australia in rodaggio batte l’Irlanda numero due al mondo senza convincere

L’Australia ha faticato a trovare gioco e possesso, ricorrendo troppo spesso ai calci alti, una tattica che contro le nazionali dell’emisfero nord paga poco, data la loro maggior dimestichezza con questo tipo di gioco.

Un paio di sbavature in touch e in controllo di palla, hanno contribuito alla prestazione mediocre della squadra di Cheika, bisognosa di trovare maggior amalgama in vista delle prossime due partite della serie contro i numero due al mondo.

Le buone notizie sono venute dalla difesa, in grado di fermare le folate avversarie e di mantenere al propria area di meta inviolata.

L’Irlanda ha controllato meglio l’ovale, pur non riuscendo a sfondare e si è dovuta accontentare di tre piazzati, il punteggio peggiore dal 1999 per verdi contro l’Australia.

Dopo un primo tempo equilibrato conclusosi con i wallabies in vantaggio di due punti, la ripresa ha visto l’Irlanda dominare possesso e territorio, ma non il tabellone, dove sono stati in grado di mettere solo tre punti per un piazzato al quarto d’ora.

Le due squadre si ritroveranno la prossima settimana a Melbourne per la seconda partita della serie.

Buono l’esordio del tallonatore Brandon Paenga-Amosa, chiamato all’ultimo momento da Michael Cheika dopo l’infortunio di Uelese nella vittoria dei Rebels a Auckland. A parte qualche rimessa lanciata male, il tallonatore ha ben figurato sia in mischia sia in gioco aperto.
Paenga-Amosa è alla prima stagione in Super Rugby, l’anno scorso a Giugno era impegnato con Souths nello Shute Shield.

Paenga-Amosa emozionantissimo durante Advance Australia Fair

La cronaca:

Primo Tempo

L’Australia è passata subito in vantaggio con un piazzato di Foley dopo soli 2 minuti di gioco, complice un fuori gioco irlandese su palla persa in avanti.

Da lì è seguito un periodo di più di dieci minuti con gli ospiti in possesso dell’ovale e i wallabies in difesa a rifilare placcaggi durissimi agli avversari.
I numero due al mondo non si sono fatti intimidire e dopo un fuori gioco di Foley, sono andati al pareggio con la giovane apertura Carbery.

L’Australia ha preso in mano il gioco e ha bussato alla porta irlandese in un paio di occasioni, ma la difesa ospite ha resistito ha resistito con ordine e i verdi hanno conquistato un’altro fallo da posizione favorevole alla loro seconda sortita nei 22 avversari.
Carbery non ha avuto problemi a trasformare nei tre punti del momentaneo vantaggio.

I Wallabies si sono trovati nuovamente chiusi nella propria metà campo fino alla mezz’ora quando una combinazione tra i due Rebels Haley-Petty e Koroibete ha liberato Foley sulla sinistra per la prima meta dell’incontro che è valsa il vantaggio con il quale l’Australia ha chiuso la prima frazione di gioco.

Foley in meta

Secondo Tempo

l’Irlanda è partita subito molto bene, mettendo sotto pressione i Wallabies nei primi minuti di gioco. CJ Stander, ben servito da Aki, è andato vicino alla meta, ma Haley-Petty e Koroibete gli hanno impedito di schiacciare l’ovale in meta.

Sugli sviluppi della mischia successiva la difesa dei Wallabies ha resistito per ben 19 fasi avversarie prima di riconquistare il possesso grazie a Pocock che ha costretto il portatore di palla avversario al fallo.

Un fuori gioco sulla rimessa successiva, mal lanciata da Paenga-Amosa, ha dato però a Carbery la possibilità di tornare in vantaggio. In questa occasione l’apertura ha però mancato i pali.

Occasione sfruttata però al 15′, quando Pocock è stato punito per non essere rimasto in piedi nel tentativo di rubare l’ennesimo ovale in ruck.

Carney dalla piazzola

Al ventesimo l’addetto alla moviola è salito in cattedra, prima ha fatto annullare una meta di Folau per precedente fallo di Coleman apparso veniale e ininfluente e ha poi assegnato un fallo all’Australia per una presa al collo di Hooper, fermandosi però dal proporre un cartellino giallo per Furlong autore del fallo.

Una poderosa mischia davanti ai pali irlandesi ha dato all’Australia il piazzato del sorpasso a dieci minuti dal termine della gara.

Il vantaggio ha dato ai wallabies la spinta giusta per andare a mettere sotto pressione gli avversari e Pocock, migliore in campo, ha concluso con una meta di potenza una serie di fasi sotto i pali irlandesi. La trasformazione di Foley ha fissato il risultato sul 18-9 con sei minuti da giocare.

Il Tabellino:

Australia 19 (8):
Mete: Foley, Pocock
Trasf.: Foley 1/2
Piazz.: Foley 2/2

Irlanda 9 (6):
Piazz.: Carbery 3/4


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.