All’Australia non basta Watson

share on:
Cricket - Australia - Shaun Watson

Shane Watson segna 124 punti, ma l’India vince all’ultimo lancio

La gran prova al crease di Watson non basta all’Australia battuta anche nel terzo Twenty-20 dall’India

124 punti da 71 lanci è la seconda miglior prestazione di sempre in una  partita internazionale di Twenty-20, ma non è bastata all’Australia questa prova del il migliore in campo Watson e un totale di 197 per battere l’India che si è dimostrata ancora una volta padrona della forma sprint del gioco e si è aggiudicata la serie per 3-0.

L’innesto di Usman Khawaja voluto da molti già alla prima partita della serie dopo la buona forma dimostrata nella Big Bash League e avvenuto solo per l’infortunio di Aaron Finch nella seconda partita, non è stato all’altezza delle aspettative. 14 punti da 10 lanci e eliminazione al secondo lancio del terzo over.

Watson saluta la folla raggiunta la centuria

Ma non è solo stato Khawaja a deludere, Marsh e Maxwell, numero 3 e 4 dell’ordine rispettivamente, non hanno superato quota dieci, e l’unico ad aver contribuito alla prova eroica di Watson è stato il numero cinque Head.

Al contrario la prova al crease dell’India è stata a tutto tondo, con Sharma e Kohli alla mezza centuria e Raina fermatosi a 49 solo perché si erano raggiunti i venti over.

I lanciatori australiani non sono stati all’altezza dell’impresa ancora una volta, lasciandosi irretire dai battitori ospiti e non imponendo mai il proprio ritmo sull’inning d’attacco.

Shane Watson festeggia il wicket di Dhawan

Ora l’Australia affronterà la Nuova Zelanda in una serie di partite ai 50 over in una stagione di cricket che sembra non avere mai fine.

Il tabellino su ESPN Cricket

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.