Anche quest’anno un cavallo abbattuto alla Melbourne Cup

share on:

Anthony Van Dyck abbattuto dopo la corsa

La Melbourne Cup vinta da Twilight Payment è purtroppo ancora una volta costata la vita a un altro cavallo.

Il fantino Hugh Bowman ha fermato il cavallo durante la corsa accortosi dell’infortunio, ma, nonostante le cure prestate  Anthony Van Dyck immediatamente, il purosangue irlandese è stato soppresso.

Anthony Van Dyck era uno dei favoriti dopo essere arrivato secondo alla Caulfield Cup quest’anno e aver vinto l’English Derby nel 2019.

Dal 2013, solo nel 2016 la Melbourne Cup non si è conclusa con l’abbattimento di uno o più cavalli:

  • 2013: Verema
  • 2014: Admire Rakti, Araldo
  • 2015: Red Cadeaux
  • 2017: Regal Monarch
  • 2018: The Cliffsofmoher
  • 2019: Rostropovich
  • 2020: Anthony Van Dyck

Se è pur vero che l’abbattimento è spesso l’unica alternativa dopo la frattura di un arto in un cavallo, va fatto notare che Anthony Van Dyck montava un peso addizionale di 58.5 kg, lo stesso che causò la morte di Admire Rakti per arresto cardiaco dopo la corsa del 2014.

Il Victoria Racing Club, l’associazione che organizza la Melbourne Cup ha espresso le condoglianze per la morte del cavallo, ma dovrebbe fare molto di più per proteggere il benessere dei cavalli in futuro e interrompere l’insopportabile lista di equini abbattuti.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.