Ancora un pari per i Wallabies

share on:

Terzo pareggio per i Wallabies, terzo calcio sbagliato allo scadere da Reece Hodge

Non si può negare a Reece Hodge la mancanza di coraggio, dopo aver sbagliato calci – decisamente difficili – a Wellington e a Newcastle che avrebbero potuto dare ai Wallabies due vittorie. Anche ieri a Sydney il giocatore dei Rebels ha risposto presente alla chiamata del suo capitano.
Purtroppo il risultato non è cambiato, calcio sbagliato e partita finita in pareggio.

Il risultato è stato ininfluente per il torneo, entrambe le squadre avrebbero dovuto segnare vittorie larghissime per scalzare i seppur deludenti All Blacks dal vertice della classifica.

Nei sei incontri del 2020 i Wallabies, hanno pareggiato tre volte, vinto una sola partita, contro la Nuova Zelanda a Brisbane e perso – largamente – contro gli stessi All Blacks a Auckland e Sydney.

Il bilancio è in chiaroscuro: se da un lato l’ingresso in squadra di diversi giovani ha continuato il trend della gestione precedente, la scelta di mettere Noah Lolesio titolare contro gli All Blacks a Sydney è stata forse l’errore più palese delle formazioni schierate da Rennie.

L’organizzazione in campo è migliorata decisamente dalle caotiche scelte di Cheika, in difesa si è vista  un’attenzione maggiore in mischia aperta e sui veloci cambi di direzione, in attacco invece è spesso mancato il guizzo decisivo per sfruttare meglio le ali, da rivedere anche la protezione del portatore di palla in mischia aperta, dove i Wallabies hanno spesso lasciato a desiderare.

Sperando in un 2021 più normale, si può immaginare che la gestione Rennie consegni maggiori soddisfazioni all’Australia.

Il Super Rugby non vedrà più le massacranti trasferte in Sud Africa e Argentina e i giocatori arriveranno ai prossimi incontri internazionali in condizione fisica migliore, COVID permettendo…

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.