Ashes: pioggia salvifica per l’Inghilterra?

share on:
cricket ashes pioggia a Perth

La danza della pioggia dei tifosi inglesi ha funzionato

Partita interrotta dalla pioggia a Perth con l’Australia nettamente al comando

Nonostante l’aver perso i due eroi di ieri, l’Australia ha accumulato un parziale di tutto rispetto e messo alle corde i battitori inglesi. La pioggia dovrebbe durare per tutta la notte e per la mattinata di domani, nel pomeriggio le squadre potrebbero tornare in campo per una sessione che potrebbe dare il trofeo all’Australia.

Partenza all’insegna di James Anderson e dell’Inghilterra. In un inizio di giornata da dimenticare per i Baggy Green, il lanciatore ha conquistato il wicket di Mitchell Marsh già al secondo lancio e quello di Steve Smith quattro over più tardi.

La gioia di Anderson

Nonostante le premature eliminazioni, tutto lo stadio ha reso omaggio ai due battitori che hanno dominato il gioco nel terzo giorno. Smith ha chiuso a 239 e Marsh a 181, più di quanto fatto segnare da tutta l’Inghilterra.

All’inizio di giornata da incubo per l’Australia ha aggiunto l’eliminazione da comiche di Mitchell Starc fattosi sorprendere tra i pali da Vince.

Mitchell Starc esce a testa bassa dopo aver segnato un solo punto

L’Australia ha comunque raggiunto quota 600 e superato di 200 punti l’Inghilterra nella sessione mattutina grazie a Paine e Cummins che hanno ben combinato al crease.

Alla pausa per il pranzo l’Australia si è trovata a 648 punti per 7 wicket.

Smith ha deciso di interrompere l’innings australiano a 662 punti, 4 di meno del fatidico triplo sei, la scaramanzia è d’obbligo.

L’Inghilterra è partita malissimo, Stoneman si è fatto eliminare da Hazlewood già al secondo over andando a colpire in maniera sbilenca una palla facile preda del ricevitore Paine.

I baggy green festeggiano il wicket prematuro di Stoneman

Il lanciatore si è ripetuto poco più tardi con il wicket di Cook. Hazlewood in questo caso ha fatto tutto da solo, prendendo al volo il proprio lancio.

Sono poi caduti in rapida successione Cook e Root. Vince ha giocato un buon innings, ma proprio quando l’Inghilterra ha raggiunto la centuria, si è fatto eliminare da Mitchell Starc a quota 55. Il lancio di Starc è stato meraviglioso, uno dei migliori che si siano visti nelle ashes:

Per il sollievo degli ospiti è poi arrivata la tanto attesa pioggia. In quel momento l’Inghilterra aveva perso quattro wicket e segnato 132 punti, 127 meno del parziale australiano.

Mitchell Starc abbandona il campo sotto la pioggia battente

Entrambe le squadre saranno attaccate alle previsioni meteo con opposte speranze.
Dal nostro canto non vorremmo privarci di un degno comitato del WACA, glorioso impianto che sarà in pensione da Martedì.

Il tabellino completo su ESPN Cricket


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.