Ashes: riscossa inglese

share on:
Cricket Ashes Warner

Secondo giorno del primo test in favore dell’Inghilterra

Dopo una sessione mattutina a favore dell’Australia, l’Inghilterra in controllo con wicket fondamentali. Australia in difficoltà, si riprende grazie a Smith e Marsh.

Grande Australia nella sessione del mattino: l’attacco dei Baggy Green contiene la parte bassa dell’ ordine di battuta inglese a 56 punti e elimina i restanti 6 battitori prima della pausa per il pranzo.

Caduto il wicket di Malan dopo 102 over, sono seguiti in rapida successione Ali, Woakes (papera), Broad e Ball per un dignitoso 302, che sarebbe però potuto essere ben più ampio, non fosse avvenuto il crollo negli ultimi over.

Pat Cummins (d) e Mitchell Starc (s) hanno conquistato tre wicket a testa nel primo innings

Purtroppo l’inerzia della partita è durata pochissimo per l’Australia. Alla ripresa del gioco la scommessa Bancroft non paga. L’esordiente scelto dai selezionatori per aprire l’ordine di battuta australiano è durato solo tre over e quattro. Molto, troppo, aggressivo, Bancroft ha affrontato il crease come si trattasse di una partita a over limitati, dopo aver segnato 5 punti da 18 lanci, alla diciannovesima palla affrontata è caduto nella trappola di Stuart Broad che l’ha indotto a scheggiare un lancio che è stato facile presa di Bairstow.

Esordio deludente per Cameron Bancroft, eliminato per 5 punti

Le sofferenze australiane sono proseguite quando Usman Khawaja è stato eliminato da Moeen Ali per 11 punti.
All’ingresso di capitan Smith l’Australia si è trovata a 30 punti per 2 wicket.

Al ventesimo over è arrivato il wicket più importante per l’Inghilterra: quello di David Warner. Il numero due dell’ordine di battuta si è fatto sorprendere da un rimbalzo strano su lancio di Ball e ha svirgolato il colpo che è stato facile presa di Malan.
Warner è uscito per 26 punti con l’Australia a quota 59.

Dopo la pausa e cinque over, anche l’innings di Peter Handscomb è terminato per un misero parziale, 14 punti.

A rimettere la barca in rotta ci hanno pensato Smith e Marsh, che con una partenrship solida e capace di produrre 89 punti hanno ridotto lo svantaggio dell’Australia a 137, con ancora sei wicket in mano.

Il tabellino completo su ESPN Cricket


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi