Australia – Italia: le pagelle

share on:

Le pagelle di Australia – Sport

Italia:

15 Edoardo Padovani 6 partita solida, segna la seconda meta azzurra raccogliendo I frutti di un bel calcio di Allan
14 Angelo Esposito 3 3 come le mete che li segnano addosso. Colpevole sulla prima meta di Naivalu, la seconda meta viene segnata sul suo lato. La terza meta parte da suo errore in offload.
13 Michele Campagnaro 7,5 Difesa a tratti fondamentale su wallabies lanciati, meta in velocità resistendo al ritorno di Naivalu
12 Tommaso Boni 6 Combina molto bene con Allan
11 Giovambattista Venditti 6 buona partita
10 Tommaso Allan  6,5 giostra bene in attacco e non sbaglia dalla piazzola
9 Tito Tebaldi  5,5 addormentato in un paio di occasioni nel primo tempo, si rifà nella ripresa
8 Andries van Schalkwyk 5 lavora molto in difesa ma non incide
7 Maxime Mbanda  5 impiega mezz’ora per entrare in ritmo partita, soffre la maggior fisicità degli avanti wallabies
6 Francesco Minto  6 capitano impeccabile, guida la difesa con precisione, soffre per via dei mancati placcaggi altrui
5 Dean Budd 6 non-meta al 7′, sempre preciso e bravo a contenere i suoi opposti, ma svanisce col passare dei minuti
4 Marco Fuser 5,5  di fronte a due giganti non sfigura, ma non riesce comunque a fare la differenza
3 Simone Ferrari 8 fa secchi prima Sio poi Smith in mischia. Prestazione da migliore in campo
2 Luca Bigi 7 media tra l’8 per la sua conduzione della mischia e il 6 per non aver spinto in attacco
1 Andrea Lovotti 7,5 dominante in mischia
Panchina 7 La panchina contribuisce a mantenere alto il ritmo dell’Italia

16 Ornel Gega per Lovotti al 14′
17 Federico Zani
18 Pietro Ceccarelli
19 Marco Lazzaroni per M’banda al 16′
20 Abraham Steyn per Fuser al 25′. Punito al 4 dal termine paga per tutti
21 Edoardo Gori per Tebaldi al 25′
22 Carlo Canna per Allan temporanea dal 13′ al 19′
23 Tommaso Benvenuti per Esposito 12′ segna su intercetto ai danni di Arnold al 27′ la meta che illude i cinghiali

 

Australia:

15 Israel Folau 9 letale
14 Dane Haylett-Petty 6,5 contribuisce con alcune percussioni ma non incide sull’andamento della gara
13 Rob Horne  6 poco appariscente non contribuisce troppo
12 Karmichael Hunt 7 buona difesa a tratti, con un po’ troppa voglia di andare sull’uomo. Ottimo assist a Folau per terza meta wallaby e su Naivalu per la quarta. Finalmente l’Australia ha un secondo ricevitore degno del gioco moderno
11 Sefa Naivalu 7 primo tocco e meta, difende bene e si fa trovare libero per quarta meta. Si infortuna dopo la doppietta personale entrando duro su Padovani, si teme una lesione al ginocchio
10 Bernard Foley 6,5 impreciso inizio, cresce alla distanza. Passaggio perfetto per Haylett-Pettyche ha dato il la alla seconda meta. In occasione della quarta meta inventa un passaggio in mezzo alle gambe per Hunt che lascia la difesa dei cinghiali sbalordita. Salva l’Australia a tre minuti dal termine con la meta che decide la vittoria.
9 Will Genia 5 manca placcaggio che da meta all’Italia, in affanno a fine tempo costretto a fermare prima M’Banda poi Allan ai limiti del regolamento. Brucia la probabile quinta meta con un passaggio scombinato verso Foley. In calo, ma non si vedono alternative all’orizzonte.
8 Lopeti Timani 5,5 cerca percussioni ma non trova mai il buco giusto
7 Michael Hooper 6 sbaglia pochissimo in difesa, non si fa vedere troppo in attacco
6 Ned Hanigan 6 va spesso alla ricerca del pallone in ruck, ma non riesce a rubare palla. Solido e non appariscente, gioca come un veterano nonostante sia al terzo cap
5 Adam Coleman 5,5 preciso in difesa ma non domina la touche come ci si aspetta da un giocatore della sua altezza
4 Rory Arnold 5 ci si aspettava di più, concede un intercetto cruciale a Benvenuti a 12 minuti dal termine. Esce subito dopo.
3 Allan Alaalatoa 5 dominato in mischia, fatica a riprendersi
2 Stephen Moore 5,5 si fa trovare pronto quando serve in attacco, ma la sua gestione della mischia è deficitaria
1 Scott Sio 4 si sognerà Ferrari di notte. Non guarderà neppure un Gran Premio di Formula 1 in futuro
16 Taf Polota- Nau: per Moore al 10′
17 Toby Smith: per Sio 9′. Non visto da Carley commette fallo in mischia abbastanza evidente. Cartellino giallo sette minuti dal termine per l’ennesimo fallo in mischia
18 Sekope Kepu
19 Sam Carter: per Coleman al 20′
20 Joe Dempsey: esordio per Arnold al 28′
21 Joe Powell
22 Quade Cooper: per Horne al 25′ , rischia il patatrac con un paio di passaggi alla Quade
23 Reece Hodge: per Naivalu 9′. Segna in velocità la meta finale con una sgaloppata di 50 metri, sembra destinato alla panchina per via della sua versatilità

Also published on Medium.

Commenti

Rispondi