Australia sconfitta dagli Stati Uniti

share on:

L’Australia non ha risposte agli Stati Uniti nell’ultima partita del girone di Sydney

Dopo le due vittorie di ieri, l’Australia maschile viene regolata dai velocissimi americani, Baker brilla per gli USA

Poca storia tra Stati Uniti e Australia: ai padroni di casa mancano velocità, aggressione e capacità di assicurarsi il possesso palla, gli ospiti passeggiano e mettono 43 punti in 14 minuti sul tabellone.

Incassano una meta subito alla prima azione i wallabies, Baker si invola sulla fascia e Melphy segna indisturbato sotto i pali.

Baker raddoppia subito dopo in sfruttando ancora la sua maggior velocità e, senza aver toccato l’ovale, i verdeoro si trovano sotto di 14.

Holland accorcia le distanze dopo un bel break di Longbottom, ma ancora grazie al guizzante Baker, gli Stati Uniti percorrono tutto il campo sull’azione successiva per andare ancora in meta.

L’Australia non ha più possessi e il primo tempo si chiude sul 21- 7 per i nordamericani.

La ripresa inizia come si era chiusa la prima frazione, con l’Australia alle corde e gli Stati Uniti in avanti. Passano solo 90 secondi e Isles segna la quarta meta per la nazionale a stelle e strisce.

Baker fa tripletta dopo altri 60 secondi e il parziale si fa imbarazzante per la squadra di casa.

Ancora Isles nello stesso angolino e poi Leuta vanno a segno passeggiando su un’Australia decisamente inguardabile.

La pesante sconfitta dell’Australia compromette la possibilità di giocare per quinto posto, mentre gli Stati Uniti avanzano meritatamente alle semifinali.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.