Brumbies campioni d’Australia

share on:

Vittoria per 28 – 23 nella finale con i Queensland Reds per i Brumbies

Dopo 16 anni dal titolo intercontinentale di Super Rugby, i Brumbies si confermano la miglior squadra australiana nell’edizione nazionale del torneo.

La partita tra Brumbies e Reds non entrerà negli annali della storia del rugby per la qualità del gioco espresso – soprattutto se vista dopo l’incontro tra Canterbury e Taranaki dell’NPC neozelandese, conclusasi qualche ora prima.

Ma come ogni finale il bel gioco non è lo scopo ultimo.

I Brumbies hanno sofferto il ritorno dei Reds, una squadra rocciosa che sa subire gli avversari e difendersi con tenacia per sfruttare ogni possibile occasione.
La squadra della capitale federale deve ringraziare un po’ di fortuna e soprattutto l’indisciplina degli avversari per essere riuscita a mantenere i cinque punti di vantaggio.

Per i Brumbies hanno eccelso il solito Folau Fainga’a, ancora in meta da touche, e il giovane mediano d’apertura Noah Lolesio, tornato in squadra dopo due mesi d’assenza per infortunio.

Per i Reds Filipo Daugunu è stato protagonista nel bene e nel male, confermandosi pericolosissimo con l’ovale in mano, ma che si è rimediato un cartellino giallo per aver ribaltato McCaffrey in un placcaggio.

I Reds hanno pagato soprattutto l’uscita per infortunio di Jordan Petaia e Lukhan Salakaia-Loto nella seconda metà della ripresa quando si trovavano sotto di soli due punti.

Al termine la vittoria dei Brumbies ha giustamente incoronato la squadra migliore, unica capace di competere regolarmente con neozelandesi e sudafricani nel Super Rugby “vero”.
Purtroppo non ci sarà una finale contro i Crusaders, vincitori del Super Rugby Aotearoa, visto che in Nuova Zelanda il campionato si è già concluso da tempo e i giocatori di Super Rugby sono impegnati nello spettacolare National Provincial Championship.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.