Cricket Australia si scusa

share on:
Cricket Australia Southerland

Lettera a tutti gli associati del CEO di Cricket Australia

Un gesto che la dice lunga di come la reazione sia forte allo scandaloso episodio di cui i giocatori si sono resi protagonisti

L’imbarazzo provocato dall’episodio del test sudafricano ha costretto il CEO di Cricket Australia, James Sutherland, a un atto fuori dall’ordinario: scusarsi pubblicamente con tutti i tifosi per l’accaduto.

Le scuse sono arrivate anche in forma di e-mail a tutti gli associati, un messaggio chiaro che vuole rassicurare il pubblico della serietà con cui Cricket Australia affronterà le conseguenze di quanto accaduto in Sud Africa.

James Sutherland di fronte ai giornalisti

La lettera è lo specchio di un imbarazzo molto forte che è rapidamente salito in tutta l’Australia e che non poteva che non provocare una reazione altrettanto indignata da Jolimont Street. Una reazione dalla quale dipende il futuro dello sport e non solo, nell’immediato dei giocatori direttamente coinvolti e dei dirigenti a capo della federazione.

Se è emerso chiaramente che la decisione sia stata presa dai giocatori soltanto, non è da escludersi che a rotolare siano anche altre teste, e il capo della federazione, con tale forte presa di posizione vuol metter le cose in chiaro.

Un uomo dell’integrità morale di Sutherland, con un volto severo e scolpito nel legno, un uomo che non si è mai tirato indietro di fronte alle proprie responsibilità potrebbe anche pensare di rimettere il proprio mandato in tali circostanze.
Ci auguriamo che non lo faccia, ma che abbia l’appoggio necessario per portare fuori da questa crisi lo sport.


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.