Cricket: impresa dell’Irlanda alla coppa del mondo

share on:

L’Irlanda batte le Indie Occidentali nella prima partita

I vincitori delle prime due edizioni della coppa del mondo sono stati battuti clamorosamente dall’Irlanda che dopo quello dell’Inghilterra nel 2011 aggiunge un altro prestigioso scalpo alla propria collezione

Al Saxton Oval di Nelson sull’estremo nord dell’isola del sud della Nuova Zelanda, di fronte a un pubblico tutto sommato buono, considerando la giornata lavorativa, si è consumata un pagina di storia, l’Irlanda ha battuto le Indie Occidentali 25 lanci prima dei 50 over regolamentari e con quattro wicket di vantaggio.

Primo inning

George Dockrell, molto positivo nell'attacco irlandese - foto Harrias per wikicommons
George Dockrell, molto positivo nell’attacco irlandese – foto Harrias per wikicommons

Le Indie Occidentali hanno iniziato il proprio inning di battuta in maniera allucinante, trovandosi sul parziale disastroso di 87 punti per 5 wicket al ventitreesimo over e tre. Cause di questa performance deludente George Dockrell, autore di tre delle prime cinque eliminazioni. Il ventiduenne lanciatore lento irlandese ha conquistato per lbw i wicket di Marlon Samuels per ventuno e di Denesh Ramdin per uno.

Grazie soprattutto a una partnership da 154 punti tra Lendl Simmons e Darren Sammy i caraibici sono però risorti arrivando a un più che rispettabile 304 per 7 wicket al termine dei propri 50 over.
Sammy ha terminato il proprio turno di battuta a 11 punti dal raggiungimento del suo primo cento in un ODI quando è stato preso al volo da Dockrell su lancio di Mooney, ma ha comunque segnato il record di punti durante la coppa del mondo a 50 over per un battitore numero 7 dell’ordine. Simmons ha invece raggiunto il century ed è stato eliminato alla penultima palla su lancio di Sorensen e ancora presa di Dockrell per un punteggio di 102.

Second inning

Cricket - Irlanda - Stirling
Paul Stirling, miglior battitore irlandese

Gli irlandesi sono andati in battuta molto sicuri di se e hanno iniziato fin da subito a mettere punti preziosi sul tabellone per raggiunger il target di 305 passato loro dai caraibici.
Gli uomini in verde hanno raggiunto velocemente quota 50 da 46 lanci con William Porterfield e Paul Stirling. Al tredicesimo over e tre è caduto il primo wicket irlandese con il numero uno Porterfield eliminato da Gayle per 23.
A Porterfield è subentrato Eddy Joyce che con Stirling ha iniziato una partnership ancor più proficua che ha fruttato 100 punti agli irlandesi su 81 lanci, ma che è terminata subito dopo il raggiungimento del traguardo con il wicket di Paul Stirling, uscito a 92 punti su 82 punti al ventottesimo over sul punteggio di 177 per l’Irlanda.
Il wicket sucessivo è stato quello di Joyce eliminato da Jerome Taylor per 84 al quarantesimo over con l’Irlanda sul punteggio di 273 e oramai prossima al successo.
Vittoria che è arrivata per via di un quattro di John Mooney al penultimo lancio del quarantaseiesimo over.

Tra i lanciatori caraibici il migliore è stato Taylor, con 3 wicket, ma in una giornata nera per le Indie Occidentali, le sue statistiche sono poco rilevanti

In Irlanda è mattino, ma penso qualcuno sia già intenzionato a festeggiare con una bella Guinness!

Il tabellino

Il risultato completo su ESPN Cricket

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.