Debacle per l’Italia all’esordio

share on:
Italia Irlanda Coppa del Mondo Rugby league

Le speranze di qualificazione svaniscono nell’afa di Cairns

L’Irlanda sorprende l’Italia con un gioco solido e veloce, le Lepri sono imbambolate e senza gioco e pagano duramente con una sconfitta che compromette la qualificazione

Il compito dell’Italia era arduo, soprattutto dopo aver visto la partita delle Isole Figi di ieri sera, e passava dalla vittoria negli altri due incontri, ma la sconfitta odierna contro l’Irlanda rende il compito proibitivo.

All’Italia non è mancata la volontà, ma schemi e affiatamento sono stati assenti. La difesa ha lasciato buchi clamorosi agli avversari e l’attacco non è stato in grado di incidere.
L’attenuante meteo non ci sta, visto che l’avversario non è certo avvezzo alle temperature tropicali del nord del Queensland.

Non rimane che rifare gruppo e sperare in una miglior partita contro gli Stati Uniti prima di affrontare le Figi.

La cronaca

Le Lepri appaiono subito in affanno nel caldo afoso del pomeriggio di Cairns e subiscono due mete nel primo quarto d’ora. Liam Kay dei Toronto Wolfpack è decisivo con due mete nei primi trenta minuti di gioco.

Kay in meta nell’angolino sinistro

L’Italia prova a reagire ma l’imprecisione nei passaggi nei momenti decisivi rende gli sforzi inutili.
Dall’altra parte invece l’Irlanda è determinata e sempre pericolosa con l’ovale in mano.

Finalmente l’Italia si fa sotto dopo aver concesso venti punti a zero ai verdi e grazie a Castellaro, che gioca proprio a Cairns nel Northern Pride, segna la propria prima meta del Mondiale 2017

Ciraldo si deve esser fatto sentire negli spogliatoi, perché le Lepri scendono in campo ben più determinate nella ripresa e già al settimo minuto di gioco varcano per la seconda volta la linea di meta avversaria. Questa volta è Milone a segnare i quattro punti.

L’Italia continua a attaccare ma subisce ancora, McCarthy-Scarsbrook intercetta il pallone sui propri dieci metri e lo riporta quasi in meta, un primo tentativo è respinto dalla difesa delle Lepri, ma nulla può sull’azione di Kyle Amor dopo la mischia a favore degli avversari.

La sofferenza continua pochi minuti dopo con la quinta meta irlandese segnata da Morgan propiziata da un calcio di Grix e aiutata dalla scivolata dell’estremo italiano Tedesco.

L’Italia si butta ancora in avanti a testa bassa e costringe l’Irlanda alla difesa sulla propria linea di meta in diverse occasioni, ma il muro eretto dai verdi è invalicabile per le Lepri che provano a più riprese senza fortuna il calcio a campanile in area di meta per scavalcare i difensori.

Nei minuti finali arriva anche al sesta meta irlandese a chiudere un pomeriggio da dimenticare per i colori italiani.

Il Tabellino

Italia 12 (6):
Mete: Castellaro (38′), Milone (46′)
Trasf.: Mantellato 2/2

Irlanda 36 (20):
Mete: Kay (2′, 30′). King (10′), Amor (54′), Morgan (59′), McCarthy-Scarsbrook (79′)
Trasf.: Finn 5/6
Piazz.: Finn 1/1


Also published on Medium.

Commenti

1 Comment

Rispondi