Exploit di Millman agli US Open

share on:
John Millman US Open

Millman elimina Federer agli ottavi di finale

Contro ogni previsione Millman ha avuto la meglio del numero due del tabellone in 4 set

John Millman non è uno dei nomi più conosciuti del tennis australiano, prima di lui vengono in mente gli enfants terribles Nick Kyrgios e Bernard Tomic, l’astro nascente Alex De Minaur, o forse addirittura Lleyton Hewitt, che ritiratosi dai singoli, si diletta in doppio.

Eppure al ventinovenne Millman, numero 55 del ranking ATP, è riuscita un’impresa che mancava agli australiani dal lontanissimo 1999: eliminare Roger Federer in un Grande Slam.

Ci riuscì allora Pat Rafter al Roland Garros quando l’attuale Re Roger era un esordiente diciottenne dal grande futuro ma ancora non in grado di vedersela con Pat.

Federer in azione contro Rafter negli Open di Francia 1999

Da lì in poi Re Roger ha regolato tutti gli aussies con schiacciante regolarità, 20 volte in circa 20 anni.

Millman si è imposto in quattro set 3-6, 7-5, 7-6 (9-7), 7-6 (7-3) in più di tre ore e mezza di gioco in quello che stato il suo primo successo su un giocatore nella top10 e la prima sconfitta di Federer contro un giocatore al di fuori dei primi 50 al mondo all’US Open.

Ai quarti di finale l’australiano incontrerà un altro dei favoriti alla vittoria finale, Novak Djokovic.

Millman e Federer al termine dell’incontro

Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.