Gli Storm passano all’ultimo minuto

share on:
NRL - Storm - Cronk

Seconda sconfitta consecutiva nei minuti finali per i Sydney Roosters

A Melbourne si impongono i padroni di casa grazie a un field goal di Cooper Cronk a 40 secondi dal termine

L’incontro era sul sedici pari quando il numero sette dei Melbourne Storm ha centrato i pali con un field goal che ha mandato in delirio i dodicimila dell’AAMI Park e ha infranto il sogno di completare la rimonta dei galletti. Sydney aveva infatti pareggiato il risultato pochi minuti prima a seguito di una meta di Daniel Tupou trasformata da James Maloney, ma invece di andare al golden point, la gara si è conclusa sul 17 – 16 per gli Storm, ora capolista.

Gli Storm erano andati per primi sul tabellone con una meta di Marika Koroibete, uno dei giocatori più in forma della NRL, ma i Roosters erano stati in grado, prima di pareggiare e poi di andare avanti di sei punti grazie alla precisione dalla piazzola di Maloney.
Felise Kaufusi allo scadere del primo tempo aveva segnato al seconda meta degli Storm, che la trasformazione di Cameron Smith aveva riportato in pareggio.

Nella ripresa le due squadre si erano equivalse fino a sette minuti dal termine, quando la terza meta per i padroni di casa, di Chambers, e la conseguente trasformazione di Smith avevano dato l’illusione che ancora una volta la leggendaria concretezza dei viola avesse la meglio, illusione che si è poi trasformata in realtà dopo il sopraccitato pareggio dei Rooster e il drop di Cronk.

Con questa vittoria i Melbourne Storm si sono portati in testa alla classifica a pari punti con i Brisbane Broncos e i St. George Illawarra Dragons, a seguito della vittoria di quest’ultimi nello scontro diretto di Venerdì sera.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.