Harmony Cup: obiettivo finale per l’Italia

share on:
Harmony Cup Italian team

Domenica si giocherà l’edizione 2016 dell’Harmony Cup

Abbiamo intervistato Rick Nagliati allenatore degli Italian Stallions che puntano alla finale

Al Royal Park di North Melbourne si giocherà Domenica 20 l’edizione della competizione di football australiano che vedrà impegnate otto rappresentative internazionali.

Oltre all’Italia, alla sua seconda Harmony Cup, parteciperanno anche i campioni in carica del Libano, il Cile, la Greece, l’Irlanda, Israele, la Macedonia e Malta.

Tutte le partite si giocheranno in una sola giornata a partire dalle 10 del mattino fino alle cinque di sera con partite da due tempi di 20 minuti ciascuno.

“I nostri giocatori provengono da tutto il Victoria e sono orgogliosi di rappresentare il proprio paese di origine” ci ha detto Rick Nagliati, “hanno dai 17 ai 40 anni di età e principalmente giocano nelle competizioni locali, Eastern, Western e Northern Region”.

“Abbiamo iniziato a cercare giocatori con i social network e poi siamo andati a vederli sui vari campi, e grazie anche ai nostri sponsor principali, Woodstock Pizzicheria e Colavita, siamo risusciti a mettere su un bel gruppo” ha proseguito Rick, “ci siamo allenati per più di due mesi e siamo molto fiduciosi per il torneo, abbiamo battuto facilmente Malta nel nostro ultimo incontro di preparazione, siamo una squadra in grado di far bene”.

L’obiettivo dichiarato dell’Italia è la finale: “giocheremo le prime due partite contro Israele e Grecia, due partite alla nostra portata, poi il Libano, se li battiamo siamo in finale”.

Harmony Cup 2016 manifesto

Tra gli avversari Rick teme di più proprio il Libano: ” è la formazione da battere, sono i campioni in carica, una squadra molto coesa e affiatata, ma siamo fiduciosi di andare a giocarcela”.

Oltre al Libano le altre tre formazioni da tenere d’occhio secondo l’allenatore degli Italian Stallions sono: “la Grecia può essere la sorpresa del torneo, Malta ha molti giocatori e questo può essere un vantaggio in una competizione di un giorno solo, e il Cile che è sempre molto forte”.

Tra i propri giocatori Rick punta molto su Dave Vilato, vincitore della SEN goalkicking competition dell’anno scorso, ma ha disposizione una squadra molto valida: “essendo italiani non abbiamo giocatori molto alti lì davanti, siamo fortunati ad avere in squadra due gemelli diciottenni alti 201 cm, che giocheranno in ruck, per il resto puntiamo sulla velocità e sul centrocampo”.

Ci si aspetta un buon pubblico, sarà una giornata di festa nell’ambito della settimana del multiculturalismo, cultural diversity week, “invitiamo tutti gli appassionati di football australiano ad venire a vedere l’Harmony Cup e a tifare per gli Italian Stallions.”

Potete trovare maggiori informazioni sull’Harmony Cup e sugli Italian Stallions su sito http://www.aflworldcup.com.au/

Commenti

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.