I quindici australiani per la coppa del mondo di cricket

share on:
cricket

A un mese dall’inizio della coppa del mondo di cricket alcune scelte dei selezionatori per la squadra lasciano qualche dubbio.

Innanzi tutto il capitano, Michael Clark: non si discutono le sue doti di leader, ma la sua forma. Costretto a fermarsi durante la serie di test match contro l’India il capitano aveva addirittura affermato dopo il primo incontro del Border Gavaskar Trophy ad Adelaide che avrebbe potuto addirittura abbandonare il cricket giocato per via dei ricorrenti problemi alla schiena e all’adduttore.
Certo il giocatore ha classe e talento da vendere, ma in ogni competizione di alto livello la forma è spesso il fattore determinante, avere un giocatore di gran classe all’80% può essere peggio del disporre di un giocatore di meno talento ma al 100%.

Discorso simile può essere fatto per il lanciatore veloce Mitchell Johnson, ma sinceramente la sua forza distruttiva e il timore che sa incutere negli avversari lo fa preferire a molti altri lanciatori, da mettere in campo anche solo una sua figura di cartone a grandezza naturale.

Controcorrente invece la scelta di convocare Glenn Maxwell, proveniente da un periodo pessimo, capace di fare punti contro i derelitti Renegades in una partita dove i rivali cittadini erano solo comparse. Un grande azzardo averlo tra i quindici.
In maniera simile l’inclusione di Aaron Finch, ombra di se stesso nell’ultimo periodo è un azzardo.

Gli esclusi: Ryan Harris, problemi al ginocchio e Nathan Lyon, miglior spinner degli australiani, ma che nella forma a 50 over non ha mai convinto.

L’Australia per la Cricket World Cup: Michael Clarke (c), George Bailey (vc), Pat Cummins, Xavier Doherty, James Faulkner, Aaron Finch, Brad Haddin, Josh Hazlewood, Mitchell Johnson, Mitchell Marsh, Glenn Maxwell, Steve Smith, Mitchell Starc, David Warner, Shane Watson.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.