I Roosters affondano i Warriors

share on:
NRL Guerra

Grande prova dei Sydney Roosters contro i New Zealand Warriors

I kiwi resistono per venti minuti ma poi si devono arrendere allo strapotere dei galletti

Prestazione maiuscola dei Roosters che di fronte a una delle squadre più in forma del momento, anche se a dire il vero molto meno temibile fuori casa che tra le mura amiche.
Unica nota negativa per Sydney il riacutizzarsi del dolore al ginocchio di Blake Ferguson.

Blake Ferguson in azione

Dopo un primo periodo in cui le squadre si sono equivalse e i Warriors sono andati vicini alla meta, i Rooster hanno preso il controllo della partita e hanno colpito per tre volte nel primo tempo, prima di andare a chiudere virtualmente la partita a inizio ripresa. A nulla sono valsi i tentativi di rimonta nel finale dei neozelandesi.

Autore della prima meta il nazionale italiano Aidan Guerra che ha raccolto con destrezza un calcetto a seguire meraviglioso di Friend. Dopo pochi minuti è seguita la meta di potenza di Ferguson e otto minuti dalla fine del primo tempo Roger Tuivasa Sheck ha raccolto in cielo un calcio di Maloney per la terza meta in dieci minuti dei padroni di casa.

I Warriors non hanno avuto alcuna forza di reazione e dopo aver chiuso il primo tempo in affanno, si sono presentati nella ripresa ancora in bambola e hanno subito la quarta meta a opera di Maloney, ben servito in velocità da Jennings.

James Maloney in meta

Da lì in poi non c’è stata quasi più storia, con i padroni di casa in controllo della partita e gli ospiti mai seriamente pericolosi.

La vittoria conferma i Roosters al terzo posto con due punti di vantaggio sui South Sydney Rabbitohs e quattro su un poker formato da Storm, Bulldogs, Warriors e Sharks.

La sintesi della partita

Commenti

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.