I Saints crollano contro i Magpies

share on:

Dal replay match della Grand Final del 2010 solo sconfitte per i Saints contro i Magpies ed anche oggi la striscia negativa è continuata, adesso le sconfitte consecutive sono 7.

Una serata importante al MCG, tra due squadre che cercano conferme e riscatto dopo la seconda giornata. I Saints sono falcidiati dall’assenze, sono senza Montagna e Riewoldt (forfait a poco meno di un’ora dall’inizio), ma l’entusiasmo e tanto dopo la convincente vittoria contro i Suns. Anche i Magpies hanno problemi d’infortunio con Pendlebury a mezzo servizio e Sidebottom fermo per infortunio, a poche ore dal calcio d’inizio hanno dovuto fare a meno anche di Ben Sinclair.

_h366_w650_m6_otrue_lfalse

La gara parte fin dal calcio d’inizio su buoni ritmi, a controllare il gioco sono i Saints che trovano immediatamente il goal con Roberton. I Pies provano subito a reagire, ma con Varcoe trovano solo un behind. I Saints iniziano a spingere sull’accelleratore chiudendo gli avversari nei propri 50 metri ed arrivano due goal con Saad e Geary, a cui rispondono subito dopo Varcoe e Dwyer che tengono in scia i bianco neri. Dopo l’exploit di Collingwood, ritornano a controllare il campo i Saints che trovano il goal con Sinclair, molto bello il gesto tecnico, e Steven. Da qui i Saints iniziano a calare il ritmo e Collingwood non perde tempo a guadagnare terreno di gioco e soprattutto ad accorciare le distanze con 4 goal ed in mezzo anche un favoloso mark d’Elliott, solo un goal di Bruce nel finale permette ai Saints di chiudere il quarto avanti di 1 punto.
Nel secondo tempo cambia la musica, la bella partita vista nei primi 20 minuti sparisce per far posto ad un autentico dominio per i Magpies che infilano un parziale terrificante di 40-7 con Cloke autore di 2 goal.

_71418660_junior_malanda_afp_body

Al ritorno dalla pausa lunga, la storia non cambia anche se i Magpies non piazzano alcun super parziale, ma trovano in Elliott l’uomo giusto per chiudere il match realizzando ben 3 goal consecutivi, con Blair che dà la definitiva mazzata alla gara, in mezzo alcuni clamorosi behind di Cloke che avrebbe potuto arrotondare ancora di più il risultato. Per i Saints, invece, da registrare solo il goal di Membrey ad inizio quarto. Nell’ultimo quarto, a match ormai concluso, i Magpies non hanno mollato la gara soprattutto grazie alla fame di goal di Travis Cloke, autore d’altri 3 goal. Alla sirena il punteggio è di 140-66, Collingwood allunga la sua striscia vincente nei confronti dei Saints a 7 gare consecutive.

COLLINGWOOD    6.2    12.6   16.10  21.14 (140)
ST KILDA               6.3     7.4     8.6     10.6 (66)

GOALS
Collingwood:
Cloke 5, Elliott 4, Dwyer 2, Varcoe, Crisp, Swan, Broomhead, Gault, White, Grundy, Blair, Oxley, Karnezis
St Kilda: Bruce 2, Armitage 2, Roberton, Saad, Geary, Sinclair, Steven, Membrey

BEST 
Collingwood: Swan, Elliott, Pendlebury, Grundy, Oxley, Crisp, Cloke
St Kilda: Steven, Armitage, Roberton, Newnes, Savage, Dunstan

INJURIES 
Collingwood: Adams (foot) replaced in selected side by Karnezis
St Kilda: Riewoldt (calf) replaced in selected side by McCartin, Lonie (knee)

SUBSTITUTES
Collingwood:
Nathan Brown replaced by Patrick Karnezis in the third quarter
St Kilda: Jack Lonie (knee) replaced by Nathan Wright at three-quarter time.

Reports: Nil

Umpires: Fisher, Nicholls, Mollison

Official crowd: 45,197 at the MCG

Commenti

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.