Il punto dopo l’ottava giornata di NRL

share on:

L’inizio di stagione della NRL è dominato dalla sorpresa St.George Illawara e dal ritorno di Brisbane

A inizio stagione pochi davano i Dragons come seri contendenti al titolo, ma dopo otto giornate, quasi un terzo di campionato, e prima della pausa per il test tra Kangaroos e Kiwi, la testa della classifica è più che meritata

I Dragons hanno battuto i Roosters nella tradizionale sfida dell’ANZAC Day e hanno così consolidato la propria posizione e inflitto la terza sconfitta consecutiva a Sydney. Gran parte del merito va al ritrovato Benji Marshall.

Assieme ai Dragons, a quota 12, c’è Brisbane, ci si aspettava un ritorno dei Broncos ai vertici a seguito del ritorno in panchina di Wayne Bennett, e così è stato, la facile vittoria su Parramatta del week end passato è servita a ricordare a tutti come alcuni passi falsi del passato siano meno probabili quest’anno.

Passo falso invece e per certi versi clamoroso quello dei Melbourne Storm che si sono fatti battere in casa da Manly, una delle squadre meno in forma del campionato e hanno così dovuto momentaneamente dire addio alla testa della classifica. Per i viola una sconfitta amara anche perché arrivata nel finale a dimostrazione di un pericoloso calo di concentrazione.

Dello scivolone di Melbourne non sono riusciti a approfittare i campioni in carica di South Sydney, sconfitti in casa da Canberra e ora a quattro punti dalla vetta e raggiunti oltre dagli stessi Raiders, dalle Penrith Panthers, dalle West Tigers, vittoriose contro Canterbury grazie alle magie di Kevin Naiqama e dai sorprendenti Gold Coast Titans, che dopo le vicende di cronaca nera che hanno preceduto l’inizio di campionato molti davano per psicologicamente alla frutta.

In gran forma i North Queensland Cowboys di Jonathan Thurston, che sta giocando a livelli stratosferici dominando il campo in ogni partita.

Se South Sydney piange, non ridono di certo gli acerrimi rivali di Sydney: i Roosters, dopo tre sconfitte di fila, seppure contro le tre prime della classe, sono anni luce dalla vetta e devono riprendersi in fretta se vogliono tornare in lotta per i play off. Piangere sull’uscita di scena di Sonny Bill Williams, non serve a nulla.

In coda, assieme ai Rooster ci sono i New Zealand Warriors, troppo incostanti per poter impensierire le altre per un posto ai play off.

Completano il quadro Cronulla, Parramatta e Manly, per ora solo comparse.

La classifica:

NRL Classifica

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.