Inghilterra a sorpresa in finale

share on:
Cricket Twenty-20 Inghilterra Nuova Zelanda Buttler Root

L’Inghilterra interrompe la cavalcata della Nuova Zelanda

Dopo le schiaccianti vittorie nel gruppo 2 i black caps erano favoriti per la vittoria finale

L’Inghilterra che non ti aspetti abbatte la Nuova Zelanda nella semifinale della coppa del mondo a 20 over e accede alla finale.

La campagna indiana degli inglesi era partita malissimo, con una sconfitta a sorpresa contro le Indie Occidentali, o meglio, contro Chris Gayle. In patria già si stavano preparando i processi e veniva aggiornata la data agli articoli scritti l’anno scorso all’alba dell’eliminazione nella coppa del mondo a 50 over. In India invece i giocatori, reduci ricordiamo da una bellissima vittoria delle ashes, si mettevano a testa bassa al lavoro, una vittoria contro il Sud Africa, eterna delusione delle manifestazioni mondiali, una risicata – 15 punti – contro il carneade Afganistan e un’altra di misura – 10 punti – contro i campioni in carica lankani, valevano ai bianchi l’accesso in semifinale.

La partita contro la Nuova Zelanda, dominatrice del gruppo 2 e capace di difendere ogni risultato e di contenere la padrona di casa India a un minuscolo 97 nella prima partita era sulla carta irraggiungibile per l’Inghilterra.

Invece i bianchi, pardon, rossi, marketing rules, hanno fatto il gioco della Nuova Zelanda, hanno mandato i neozelandesi per primi al crease, li hanno contenuto a 153 demolendone la parte alta dell’ordine.  Nonostante ciò tutti erano certi che i  kiwi fossero in grado di difendere ancora il proprio target, invece gli inglesi sono andati in battuta imperiosi, quasi arroganti.

Jason Roy ha infilato quattro 4 nel primo over a un’incredulo Anderson tanto per far capire chi comandava, ne ha poi infilati altri cinque nel powerplay, coronati da un 6 per chiudere il quinto over a un passo dalla centuria.

Jason Roy al crease

La Nuova Zelanda, come un pugile alle corde ha subito per tutto il resto della serata, Roy ha chiuso a 78 punti su 48 lanci, Butler e Root, spesso criticati, hanno completato l’opera con un crescendo da Bolero di Ravel:

16.1 Root: 4
16.2 Root: 1
16.3 Buttler: 4
16.4 Buttler: 6
16.5 Buttler: 6
16.6 Buttler: 1
17.1 Buttler:6!
Al pubblico, neutrale, non è rimasto altro che alzarsi in piedi e applaudire mentre gli inglesi perdevano il proverbiale aplomb per festeggiare e i neozelandesi si guardavano intorno cercando di capire da dove era arrivato l’autobus che li aveva investiti.

Gli highlights del match

Il tabellino completo su ESPN Cricket

In copertina Joe Root e Jos Buttler festeggiano la vittoria, screenshot youtube


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.