La A-League approderà a Geelong?

share on:
Victoria Patriots

L’annuncio era nell’aria e oggi è arrivata la conferma

Lanciata ufficialmente la candidatura di Geelong per l’espansione della lega

Come annunciato dal quotidiano locale, un consorzio di imprenditori dell’area di Geelong ha confermato la candidatura per l’espansione dell’A-League prevista per la stagione 2018/’10.

Il team è stato presentato con il nome provvisorio di Victoria Patriots, un segnale che il consorzio è intenzionato a cercare un largo bacino d’utenza dalla Surf Coast ai sobborghi a ovest di Melbourne ai centri regionali di Ballarat, Bendigo, Colac e Warrnambool. Un modello già adottato con grande successo dai Western Sydney Wanderers, come ribadito del portavoce del gruppo di imprenditori, Steve Horvat: “vogliamo rendere partecipe la zona dell’ovest del Victoria, senza attaccare la base di fan di City e Victory, vogliamo coinvolgere zone che fin ora non hanno avuto spazio e dove c’è un grande potenziale”

Horvat, che ha giocato 32 partite con i Socceroos e conosce bene il calcio australiano, ha anche espresso l’intenzione di coinvolgere la base fin dall’inizio: “sarà una candidatura orientata verso la comunità locale. Vogliamo rendere partecipe la base e i futuri supporters fin dal primo giorno”.

La concorrenza per assicurarsi le nuove licenze della A-League sarà molto agguerrita, e Football Australia si troverà di fronte al dilemma tra mercati e realtà metropolitane già presenti nella lega, o dare spazio a altre aree non ancora presenti, come la Tasmania o Canberra.

Una terza squadra in Victoria, uno stato sempre assetato di eventi sportivi, porterebbe il numero di derby annuali a otto, una prospettiva lucrosa, ma con il rischio di saturare il mercato, mentre un’espansione in Tasmania, uno stato dove non sono presenti Football Australian o Rugby League, darebbe all’A-League una posizione dominante nel panorama locale.


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi