Le semifinali della Coppa del Mondo

share on:

La seconda semifinale vedrà come detto Tonga affrontare l’Inghilterra in un’altra partita dall’esito incerto.

Prima del torneo pochi avrebbero messo in discussione il risultato di questa partita, anche tenendo in considerazione la scelta all’ultimo minuto di Jason Taumalolo di giocare per Tonga invece che per la Nuova Zelanda.

Ma questa Coppa del Mondo ha evidenziato la crescita delle formazioni del pacifico, grazie anche alle regole che permettono a giocatori come Taumalolo o Hayne di rappresentare più nazionali nel corso della propria carriera.

L’Inghilterra arriva alla semifinale con un’arma in più, il recupero di Sam Burgess, che dopo essere rientrato in campo contro la Papua Nuova Guinea era nuovamente in dubbio.

Sam Burgess contro i Kumuls

Al recupero di Burgess fa eco quello del regista della squadra: Kevin Brown.

Due pedine fondamentali da un lato per contenere in difesa i forti tongani e dall’altro per aggirarli in attacco.

La forza fisica di Mate Ma’a Tonga sarà il fattore determinante per questa seconda semifinale. Ma non bisogna ridurre gli isolani a una squadra che punta solo sui chili, la velocità d’esecuzione e la precisione messa in scena nei dieci minuti con cui hanno ribaltato il risultato contro la Nuova Zelanda a Hamilton sono state impressionanti.

Il pericolosissimo David Fusitu’a ha segnato tre mete contro la Nuova Zelanda

Le Formazioni:

Coppa del Mondo Rugby League Tonga Inghilterra


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.