Le Wallaroos si arrendono in finale al Dubai Sevens

share on:
Dubai Sevens

Il titolo del Dubai Sevens va alla Nuova Zelanda

Nella rivincita della finale olimpica di Rio 2016 le Silver Fern si impongono sulle Wallaroos

Dopo aver terminato il proprio girone imbattute e aver superato nettamente Francia e Inghilterra, l’Australia si è dovuta arrendere in finale alla Nuova Zelanda per 17 a 5.

Nella partita valevole per il quarto di finale le Wallaroos hanno strapazzato le francesi 42-0 con due mete di Sharni Williams, due di Emma Tonegato e una a testa di Emilee Cherry e Mahalia Murphy.

In semifinale l’Australia ha battuto l’Inghilterra per 31-10 con due mete di Tiana Penitani e mete di Charlotte Caslick, e ancora di Emma Tonegato e Mahalia Murphy.

Emma Tonegato miglior marcatrice delle Wallaroos:

Dopo tanto dominio, nella finale del torneo le Wallaroos hanno subito il gioco delle Silver Ferns. La Nuova Zelanda è andata per due volte in meta nei primi tre minuti, autrici delle marcature il giovane talento Rebekah Cordero-Tufuga e la campionessa del rugby femminile kiwi Portia Woodman.
Emilee Cherry ha riportato sotto l’Australia al settimo minuto di gioco, ma Cordero-Tufuga ha subito segnato la propria seconda meta personale. Durante la ripresa nessuna delle due squadre è riuscita a andare in meta e così la Nuova Zelanda ha segnato la prima vittoria della stagione 2016/’17

I risultati

Australia – Francia 42 – 0
Australia – Inghilterra 31 – 10
Australia – Nuova Zelanda 5 – 17

Nel torneo maschile, l’Australia ha chiuso il primo giorno di gioco al primo posto del proprio girone dopo tre vittorie su Giappone, Francia e Kenya e affronterà il Galles nei quarti di finale.


Also published on Medium.

Commenti

1 Comment

Rispondi