Lo sport australiano ai tempi del Coronavirus

share on:

Come sta reagendo il mondo sportivo al Coronavirus

Tra chi ha fatto scelte drastiche e chi sta cercando di contenere i danni

Da domani, Lunedì, 16 Marzo, il governo ha vietato ogni assembramento con più di 500 persone. I motivi sono ovvi, la salute della popolazione e gli sforzi per mantenere il sistema sanitario in piedi sono prioritari.

La maggior parte delle partite saranno a porte chiuse e ulteriori restrizioni ai movimenti o l’eventualità di un giocatore con il virus pesano come spade di Damocle su ogni federazione sportiva.

Andiamo a vedere come si stanno comportando le varie federazioni sportive australiane.

Rugby Union

Con la decisione della Nuova Zelanda di imporre una quarantena di 14 giorni a tutti coloro i quali arriveranno nel paese, la SANZAAR si è ritrovata costretta a fermare il Super Rugby, dopo che gli incontri di questa settimana sono andati avanti con l’eccezione di Jaguares – Highlanders.

Cosa faranno le squadre australiane per tenere i propri giocatori in forma è troppo presto per sapersi, i tornei regionali, Shute Shield, Queensland Premier e Dewar Shield sono ancora lontani dall’inizio della stagione, quindi probabilmente le squadre australiane di Super Rugby organizzeranno amichevoli tra loro, ma a porte chiuse.

Rugby League

La stagione è appena iniziata questo fine settimana e la NRL ha deciso di proseguire come niente fosse per il primo turno.

Dalla prossima settimana gli spettatori resteranno fuori.

Il Coach dei Sydney Rabbitohs Wayne Bennett ha proposto l’idea radicale di mettere le sedici squadre in quarantena in un unica località nel nord del paese, dove è più caldo e il virus ha meno chances di propagarsi, e continuare il campionato in un unico stadio.

AFL

La stagione di AFL inizierà il prossimo fine settimana con gli stadi chiusi al pubblico.

La lega sta pensando a misure per accelerare lo svolgimento dei primi turni, permettendo alle squadre di allargare la rosa o di portare in panchina più giocatori in previsione di un probabile stop di alcune settimane.

Uno slittamento delle stagione oltre Settembre presenterebbe problemi logistici, con l’accordo sull’utilizzo dell’MGC che prevede sia il cricket a occupare lo stadio di Melbourne da Ottobre in poi, con la prima partita della Coppa del Mondo di Twenty20 maschile in programma il 25.

La stagione femminile prevede ancora due turni prima delle finali, da oggi le partite si giocano a porte chiuse.

Cricket

Dopo la prima gara del Trofeo Chappell-Hadlee tra Australia e Nuova Zelanda giocatasi a porte chiuse, i Black Caps sono rientrati in fretta e furia in patria per evitare la quarantena, costringendo così all’annullamento le altre due gare in programma e la serie di tre partite di Twenty20.

La nazionale femminile, fresca della vittoria della Coppa del Mondo, ha annullato il tour in Sud Africa.

Le partite dell’ultimo turno dello Sheffield Shield sono state annullate e non è stata ancora presa una decisione sulla finale del torneo.

Calcio

L’ultimo turno si è giocato regolarmente, ma domani verrà annunciato come procederà il campionato, molto probabilmente inizialmente a porte chiuse ma si potrebbe andare verso la sospensione del campionato. L’A-League ha in programma ancora 5 turni prima delle finali, quindi se il governo prenderà misure più drastiche per limitare gli spostamenti si potrebbe sospendere per un paio di settimane.

La W-League finirà certamente con la seconda semifinale che si giocherà oggi e la finale la prossima settimana in casa della miglior qualificata.

L’amichevole tra Matildas e Canada è stata rinviata a data da destinarsi.

Basket

Oggi si giocherà la terza finale tra Sydney Kings e Perth Wildcats a porte chiuse e con ciò finirà la stagione della NBL.

Netball

I National Netball Championships under 17 e under 19 in programma a Hobart dal 18 al 23 Aprile prossimo sono stati cancellati e non è stata ancora presa una decisione per la stagione del campionato  che dovrebbe iniziare il 2 di Maggio.

Sport Olimpici

Una decisione non è stata ancora presa su quanto accadrà per le olimpiadi di Tokyo 2020, ma le restrizioni ai viaggi internazionali stanno avendo ripercussioni su tutti gli atleti in cerca della qualificazione.

Nuoto

La federazione nuoto australiana ha cancellato i campionati nazionali in programma a Perth dal 17 al 21 Aprile, mentre per i trial in preparazione delle olimpiadi previsti per giugno non è stata ancora presa una decisione.

Atletica

La federazione ha spostato a data e sede da destinarsi i campionati nazionali che si sarebbero dovuti svolgere a Sydney dal 21 al 29 Marzo e cancellato l’edizione juniores.

Ciclismo

Annullati i campionati nazionali su pista previsti per il 25-29 Marzo a Brisbane così come l’edizione juniores del 18-22 Marzo.

Ginnastica

Diversi eventi in programma a livello mondiale sono stati cancellati e rimane in dubbio lo svolgimento dei campionati del Pacifico che servono da qualificazioni per le Olimpiadi e che dovrebbero svolgere in Nuova Zelanda il 17-19 Aprile dopo la quarantena imposta a chi viaggia nel paese.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.