Lo sportivo dell’anno di Australia Sport

share on:
AFL Western Bulldogs Grand Final Beveridge

Australia Sport ha scelto Luke Beveridge come sportivo dell’anno per il 2016

L’allenatore è stato determinante nella conquista del titolo dei Western Bulldogs dopo ben 62 anni di attesa

L’anno terribile 2016 non ha risparmiato lo sport australiano, con brutte figure in campo internazionale nel cricket, nel rugby union (maschile) e con un bottino al di sotto delle aspettative alle olimpiadi, fatto salvo l’oro nel rugby femminile. Solo l’AFL e la NRL hanno regalato bei momenti ai propri appassionati e soprattutto hanno fatto vivere ai tifosi di Western Bulldogs e Cronulla Sharks la gioia del titolo dopo una lunghissima attesa.

La nostra scelta va sull’allenatore dei Bulldogs perché l’impresa della squadra da lui guidata è stata la più imprevista e è stata coronata dal suo straordinario gesto di regalare la propria medaglia di vincitore a Bob Murphy, il capitano che ha dovuto guardare i propri compagni lottare per il titolo da fuori dal campo.

Nella classifica di Australia Sport, alle spalle di Beveridge, si è piazzata Sharni Williams, capitano della squadra femminile di rugby a sette, che si è aggiudicata la medaglia d’oro battendo la Nuova Zelanda in finale per 24 a 17, dopo essere andata in svantaggio a inizio partita.
Un’impresa fantastica, non solo per il rugby, ma per tutto il movimento femminile australiano.

Al terzo posto, secondo la redazione di Australia Sport, Cooper Cronk: il rugbista ha vinto la Dally M Medal, è stato nominato migliore al mondo, e se non ha vinto con il propri club, i Melbourne Storm, la finale del campionato di NRL, ha celebrato nel 2016 la vittoria nello State of Origin con il Queensland e del torneo quattro nazioni con i Kangaroos.

Al quarto posto il giocatore più longevo dell’AFL, Brent Harvey che ha stabilito il record di presenze in AFL, 432, tutte con la canotta di North Melbourne. Un record incredibile per un giocatore che, data la sua bassa statura era stato sconsigliato di intraprendere la carriera professionistica.

Infine al quinto posto il nuotatore Kyle Chalmers, quarto australiano a vincere l’oro olimpico nei 100m stile libero, a soli dicono anni ha rotto un digiuno che durava da 48 anni per l’Australia nella disciplina.

La classifica:

  1. Luke Beveridge – Western Bulldogs (AFL)
  2. Sharni Williams (Australia Sevens)
  3. Cooper Cronk – Melbourne Storm (NRL)
  4. Brent Harvey – North Melbourne (AFL)
  5. Kyle Chalmers – Australia (nuoto)

Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.