L’ora più buia del cricket australiano

share on:

Mai così in basso il cricket australiano

Nemmeno l’infausto lancio da sotto contro la Nuova Zelanda nel 1981 ha imbarazzato così la Nazione. Smith deve lasciare la guida dei Baggy Green.

Il comportamento di Steve Smith a Johannesburg è imperdonabile, il capitano ha confessato di aver architettato un piano per alterare le condizioni della palla nel terzo giorno di gioco.

A eseguire il piano è stato il giovane talento Cameron Bancroft con un pezzo di nastro adesivo giallo, ripreso dalle telecamere:

Cameron Bancroft cricket Johannesburg

Il gesto assurdo del giocatore è di per se deprecabile, ma il fatto che si sia trattato di un piano organizzato dal capitano, così come da lui confessato in conferenza stampa è inaccettabile.

Ecco le parole di Smith: “Sì, la leadership del team lo sapeva. Ne abbiamo parlato a pranzo, e non sono orgoglioso di ciò che è accaduto. Non fa parte dello spirito del gioco. La mia integrità, l’integrità della squadra, del gruppo di leadership sono in dubbio, giustamente. Non ci sta, certamente non ci sta e non succederà più. Prometto che sotto la mia guida, ciò non succederà più.

Ci auguriamo che non solo ciò non accadrà mai più, ma anche che non ci sia più un’Australia a guida Smith.

Steve Smith è uno dei migliori giocatori di cricket al mondo, la sua classe non si discute, ma lo si deve allontanare dalla posizione di capitano dopo tale episodio. Ne dipende la credibilità dell’intero movimento australiano di cricket.

Perdonare l’imperdonabile sarebbe una concessione a uno sport che, con i crescenti interessi economici, sta perdendo la sua unicità, la sua identità, la sua anima.
Spesso il cricket ama definirsi uno sport diverso dagli altri, orgogliosamente d’altri tempi, è ora di dimostrarlo, dando il benservito a un capitano che “si rotola a terra simulando un fallo per farsi dare un calcio di rigore“.

Cricket Australia ha deciso di mandare urgentemente in Sud Africa la sua commissione di integrità, guidata da Iain Roy e Pat Howard, il capo di CA, James Sutherland, ha commentato che  starà a loro compilare un rapporto sull’accaduto con l’aiuto del quale l’associazione prenderà le sue decisioni.

 


Also published on Medium.

Commenti

1 Comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.