NRL: il Charity Shield lascia l’amaro in bocca a St. George

share on:

La squadra dell’Illawara perde l’estremo Josh Dugan per infortunio nel pareggio contro South

Il tradizionale incontro di pre-stagione tra i Dragons e Rabbitohs è finito 12 pari, lasciando il trofeo in mano a South Sydney.

Charity_ShieldDugan resterà fermo molto probabilmente per un mese, così come avvenne nella scorsa stagione, quando il giocatore saltò i primi quattro turni per un analogo infortunio al ginocchio nel Charity Shield.

Sul campo si sono viste due squadre ancora indietro nella preparazione – in campionato inizierà tra tre settimane – e Rabbitohs i campioni in carica della NRL hanno lasciato a riposo tre dei loro migliori giocatori: Adam Reynolds, George Burgess e Glenn Stewart.
St. George Illawara è stata la squadra che ha osato di più nel primo tempo e, grazie alla propria star Benji Marshall, sono andati per primi sul tabellone. Marshall, dopo il fallito tentativo di passare agli Auckland Blues in rugby union la stagione scorsa, è tornato in pieno a brillare nel League e la sua meta è stata la testimonianza delle sue doti tecniche e tattiche: Marshall si è impossessato del pallone in mischia, ha trovato il buco giusto, ha superato Keary e è andato a segnare.

Nella ripresa i Dragons sono andati ancora in meta grazie a Charly Runciman che ha raccolto un passaggio da giocoliere del figiano Eto Nabuli che ha a sua volta controllato un calcio a campanile del solito Marshall.
Ma il vantaggio di 12 – 0 per St. George Illawarra non è durato a lungo, South ha prima accorciato le distanze con l’esordiente Sam Manuleleua che ha intercettato un passaggio e percorso circa 80 metri di campo in solitario, e poi a quattro minuti dal termine Chris Grevsmuhl  ha pareggiato i conti a seguito di una azione corale.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.