ODI: Chappell-Hadlee alla Nuova Zelanda

share on:
cricket ODI Trent Boult

Sei wicket di Boult ridanno lo Chappell-Hadlee ai kiwi

Il titolo conquistato al termine del 2016 torna in mano ai neozelandesi grazie alle prodezze del lanciatore

Dolo la sconfitta di Auckland e la bizzarra partita annullata di Napier, arriva la decisiva sconfitta di Hamilton per l’Australia e con essa l’addio al Chappell-Hadley Trophy.
Trent Boult, con un bottino di sei wicket per 33 punti concessi in dieci over è stato il mattatore della partita.

La Nuova Zelanda è andata in battuta per prima e ha segnato un più che dignitoso 281, grazie soprattutto alla centuria di Taylor e alla buona prova, 38, di Santner.
Per l’Australia in migliore dei lanciatori è stato Hazlewood che ha conquistato due wicket e concesso 44 punti nei dieci over lancati.

Josh Hazelwood al lancio

Andata in battuta, l’Australia è partita bene, con il capitano Finch e Marsh a formare una buona partnership in apertura di innings, ma all’ottavo over la prima svolta a favore di padroni di casa: Marsh si è fatto eliminare in corsa e Boult ha eliminato Handscomb per una papera due lanci più tardi.

Aaron Finch al crease per l’Australia

Il lanciatore kiwi ha poi eliminato i due più pericolosi battitori australiani, Finch al ventunesimo over e Head al trentatreesimo.
L’Australia è rimasta sempre vicina al par, ma non ha trovato abbastanza punti dai lanciatori della parte alta dell’ordine e Boult ha chiuso i giochi al quarantasettesimo over con i wicket di Zampa e Hazlewood.

Il capitano kiwi Kane Williamson con il Chappell-Hadlee Trophy

Il tabellino completo su ESPN cricket

In copertina Trent Boult, foto dall’account Twitter 


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.