Pareggio secondo previsioni

share on:
cricket Mitchell Johnson

La seconda partita tra Australia e Nuova Zelanda finisce in pareggio

Nel giorno dell’addio al cricket internazionale del grande Mitchell Johnson le due squadre pareggiano, complice la pioggia

Come ampiamente previsto non ci sono stati colpi di scena dell’ultimo minuto tra Australia e Nuova Zelanda. Il wicket del WACA è stato ancora una volta benevolo nei confronti dei battitori e, nonostante una bell’addio di Mitchell Johnson, con due wicket, l’Australia non è riuscita nell’impresa impossibile di eliminare dieci battitori kiwi in soli ventotto over, complice la pioggia che ha impedito altri 20 over venissero giocati.

Record per un battitore partente per Dave Warner

Dopo i due enormi inning delle due squadre, con il 253 di Warner – record per un battitore partente australiano – , il 121 di Khawaja, il 166 di Williamson e soprattutto lo spettacolare 290 di Taylor, record per un battitore straniero in Australia, i baggy green hanno ben figurato con i propri numero 3 e 4, dopo che i partenti avevano lasciato con una papera – Burns – e un misero 24 – Warner. Smith numero 3 in assenza dell’infortunato Khawaja e Voges sono andati entrambi oltre la centuria e il capitano ha dichiarato concluso il proprio secondo inning concluso per 385, ponendo agli avversari un target di 321 nei 48 over previsti.

Ross Taylor, record di punti segnati da uno straniero in Australia

Ma la pioggia si è messa in mezzo all’impresa impossibile dell’Australia e ha accorciato gli over giocati a soli 28, impossibile raggiungere un risultato in tali condizioni, e il tutto è servito sia a dare il Trans-Tasman Trophy all’Australia – il risultato della terza sfida di Adelaide sarà infatti ininfluente – sia soprattutto a salutare uno dei lanciatori più temuti degli ultimi anni, Mitchell Johnson.

Il tabellino completo su ESPNcricket

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.