Parte domani l’NRC

share on:

L’NRC si concluderà a metà ottobre

Il campionato nazionale di rugby si apre domani con Perth Spirit – Melbourne Rising

Con i wallabies in caduta libera già a quota quattro sconfitte consecutive nel 2016 e quasi sicuramente domani sera a cinque, il Super Rugby che regala scarse soddisfazioni, il rugby a XV australiano si aggrappa alla competizione nazionale per conquistare consensi.

Alla sua terza edizione, l’NRC è un torneo divertente, ricco di mete e talenti e in crescita costante.
Brisbane City ha vinto entrambe le prime due edizioni e parte ancora una volta come favorito alla vittoria finale nel torneo ridotto quest’anno a otto squadre con l’eliminazione delle Sydney Stars.

I Brisbane City campioni in carica

Proprio la riduzione delle squadre della zona di Sydney e la maggiore concentrazione di talento da parte delle squadre dello Shute Shield è  la maggior novità e incognita di questa edizione.
Sydney University, praticamente l’unica costituente delle Sydney Stars fa ora parte delle New South Wales Country Eagles e dal club storicamente più forte dello Shute Shield ci si aspetta un contributo sostanzioso al team fin ora deficitario.

Se i movimenti nelle squadre del New South Wales rappresentano un punto interrogativo per il torneo 2016, i punti saldi, oltre ai campioni del Brisbane City, sono sicuramente i Melbourne Rising e i Canberra Vikings, pieni di giocatori di Super Rugby e agevolati da ambienti meno pretenziosi rispetto a Sydney e Brisbane.

Le squadre dell’NRC

Il Calendario 2016

Il campionato prevede quest’anno altre novità nel regolamento, la più evidente è la modifica del sistema di punti. Per la meta verranno infatti assegnati sei punti e per i calci (trasformazioni, piazzati o drop) solo due.
Un 6-2-2-2 che se da un lato costringerà ancor più le squadre a cercare la meta, rende il calcio un’opzione poco appetibile, rischiando ancor più di privare in futuro l’Australia di buoni calciatori.


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.