Partita pazza all’Etihad Stadium

share on:

I Renegades partono benissimo, poi si perdono e infine recuperano

Partita decisamente strana tra Melbourne Renegades e Brisbane Heat, complice il wicket umido per la pioggia caduta durane il giorno a Melbourne e alcune scelte incomprensibili dei battitori di entrambe le squadre.
I Renegades sono andati per prima in attacco e hanno subito sorpreso gli ospiti, che hanno perso i primi due battitori – Peirson e Burns – alle prime due palle. Gli Heat hanno poi proseguito il proprio inning in maniera disastrosa, con altri tre battitori eliminati senza aver segnato alcun punto e riuscendo a segnare solo 80 punti perdendo tutti i propri wicket in 17 over e 3. Migliore realizzatore per gli ospiti Cutting con 30 punti su 35 palle, miglior lanciatore per i Renegades e migliore in campo Shakib Al Hasan, autore di quattro wicket.

Con un risultato modesto da inseguire la partita sembrava avviata verso una facile vittoria per i padroni di casa, ma i Renegades si sono subito fatti  infilare dagli ospiti e hanno perso subito Wade dopo due soli lanci, grazie a una straordinaria presa al volo dell’inglese Flintoff, concludendo il primo over a zero per un wicket. La prestazione sotto tono dei Renegades ha proseguito fino all’arrivo in battuta dell’accoppiata Beaton – Rohrer che ha segnato 56 degli 81 punti necessari alla vittoria riportando il sorriso agli spettatori di casa.

I Renegades hanno raggiunto il target in 14 over perdendo solo cinque wicket. Nonostante la vittoria i Renegades possono solo sperare in un miracolo per arrivare ai play off.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.