Patta nel quarto test delle Ashes

share on:
Cricket Ashes Steve Smith MCG

Non arriva la vittoria inglese nelle Ashes

Smith ancora una volta protagonista per l’Australia resistendo al crease e segnando una centuria di gran maturità

L’Inghilterra doveva trovare wicket veloci oggi dopo la sessione interrotta dalla pioggia di ieri, ma così non è stato, nonostante il regalo di David Warner, che si è fatto eliminare da dilettante su un lancio a effetto di Joe Root.

La scellerata battuta di David Warner su lancio di Joe Root

Al wicket di Warner ha fatto seguito quello di Shaun Marsh, ma al crease è rimasto stolido il Capitano. Steve Smith ha ripreso dal 25 di ieri e è arrivato alla centuria, la sesta del 2017, spegnendo così ogni speranza inglese.

I capitani hanno deciso che non avesse più senso continuare quando, alle cinque di sera l’Australia era a  263 per 4 wicket, 89 punti avanti rispetto all’Inghilterra.

Steve Smith ha raggiunto Ricky Ponting nel record di sei centurie in un anno solare in più di un’occasione. Un traguardo ragguardevole che si aggiunge al suo terzo posto in un’altra classifica, Smith ha raggiunto la ventitreesima centuria in un test match in 110 innings, solo il grandissimo Don Bradman, con 53, e Sunny Gavaskar con 109 hanno fatto meglio di lui.

Steve Smith festeggia la centuria

La prestazione di Smith è, a nostro parere da migliore in campo, nonostante il premio sia ufficialmente andato a Cook.
Il 244* di Cook rimarrà nella storia dell’MCG come il miglior punteggio segnato da un battitore ospite nel prestigioso ovale di Melbourne, ma ai fini del risultato, il risultato di Cook è costato all’Inghilterra la vittoria, il 102 di Smith ha evitato la sconfitta all’Australia.

Alastair Cook immortala il proprio nome tra i recordmen dell’MCG

Il tabellino completo su ESPN Cricket

 


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.