Il punto sulla coppa del mondo di cricket

share on:

L’interminabile fase a gironi della coppa del mondo di cricket lascia finalmente spazio ai quarti

Dopo ben 42 partite della fase eliminatoria le magnifiche otto si daranno battaglia nei quarti di finale a partire da domani

La sorpresa è ovviamente l’assenza dell’Inghilterra, capace di vincere due sole partite, contro la Scozia e l’Afganistan, e uscita con molto disonore dalla competizione.

A spese degli inglesi si sono qualificati i bengalesi, che non hanno dovuto ringraziare la partita nulla contro l’Australia per il successo, ma si sono guadagnati i gradi sul campo con la netta vittoria sull’Inghilterra.

Ai quarti arrivano due formazioni imbattute, la Nuova Zelanda, vincitrice della poule A e l’India, che si è aggiudicata il girone B. Se i kiwi non sono una sorpresa, pochi si attendevano alla vigilia l’India così forte: dopo un’estate  (australe) fatta di sconfitte sonore contro i padroni di casa in ogni forma di cricket disputata, le aspettative per la coppa del mondo non erano così rosee, la vittoria netta contro il Sud Africa è stata una piacevole sorpresa.

Tim Southee formidabile contro l'Inghilterra
Tim Southee formidabile contro l’Inghilterra

Il calendario è stato particolarmente favorevole con la Nuova Zelanda, che non lascia il proprio Paese neppure per i quarti, un lusso che se ne non ha certo determinato l’imbattibilità ha agevolato il recupero tra una partita e l’altra.
In virtù del primo posto neozelandesi e indiani hanno di fronte quarti di finale semplici contro Indie Occidentali e Bangladesh rispettivamente, ma mai sottovalutare nessun avversario.

L’Australia si è qualificata seconda a seguito della sconfitta di Auckland contro la Nuova Zelanda, sconfitta che è un tocca sana per una squadra abituata solo a vincere. La squadra ospitante ha fatto parlare di sé per tutta la competizione più per le polemiche attorno alla presenza o meno del capitano Michael Clarke che per le prestazioni sul campo, nella norma.
Il Sud Africa ha lasciato a desiderare, alternando prestazioni maiuscole  a uscite in tono minore. Il rischio di fallire anche a questa coppa del mondo di cricket. Nonostante i grossi nomi e il talento in ogni posizione è, purtroppo, sempre presente.

AB de Villiers, recordman sudafricano
AB de Villiers, recordman sudafricano

A contendere all’Australia e al Sud Africa un posto in semifinale saranno Pakistan e Sri Lanka.
Il Pakistan è la mina vagante del torneo, anche qui nulla di nuovo, arriva al quarto di finale dopo aver battuto la coraggiosa Irlanda, miglior team europeo al mondo.

Pakistan
Sarfaz Ahmed e Wahab Riaz festeggiano il wicket di JP Duminy – foto Getty

Il pericolo che corrono gli australiani è simile a quello corso dai sudafricani, lo Sri Lanka è capace di imprese e può anch’egli alzare il tiro in presenza del Sud Africa. Il duello tra AB de Villiers e Sangakkara sarà il clou della partita.

Infine le quarte qualificate, Indie Occiedentali e Bangladesh possono ritenersi fortunate di aver raggiunto i quarti e affronteranno le partite con il miglior atteggiamento possibile, quello di chi non ha nulla da perdere.

Gayle, primo giocatore a oltrepassare quota 200 nella coppa del mondo
Gayle, primo giocatore a oltrepassare quota 200 nella coppa del mondo di cricket

Infine una menzione per le squadre che, Inghilterra a parte, sono state vittime sacrificali di un formato fatto per favorire le grandi squadre, sono uscite dopo la fase a gironi.
Ho festeggiato con l’Afganistan la vittoria sulla Scozia, una partita che ha fatto vivere emozioni vere agli spettatori e che ha finalmente fatto parlare della nazione asiatica per motivi diversi da quelli a cui siamo tristemente abituati.

Zarina festeggia la vittoria contro la Scozia

Emirati Arabi e Scozia hanno dimostrato di essere ancora indietro e di dover crescere per avvicinarsi al resto del mondo, lasciando perdere lo spirito decubertiano, hanno sì partecipato, ma devono fare di più.

 

I quarti di finale (in grassetto i pronostici di Australia Sport):

Sud Africa – Sri Lanka, Sydney Mercoledì 18 14:30 – diretta su Sky in Italia dalle ore 4:30

Bangladesh – India, Melborune  Giovedì 19 14:30 – diretta su Sky in Italia dalle ore 4:30

Australia – Pakistan, Adelaide Venerdì 20 14:00 locali – diretta su Sky in Italia dalle ore 4:30

Nuova Zelanda – Indie Occidentali, Wellington Sabato 21 12:00 locali – diretta su Sky in Italia dalle ore 4:00

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.