Quade Cooper, buona la prima

share on:

I Rebels hanno battuto i Reds in precampionato

Vittoria di misura e a tempo scaduto per i Rebels con meta di Stuart Dunbar

Quade Cooper, l’Inutile(*) è sceso in campo per la prima partita ufficiale con i colori dei Melbourne Rebels contro la sua ex squadra e soprattutto contro l’allenatore che ne ha distrutto la carriera

Nonostante gli ingranaggi siano ancora un po’ arrugginiti dal pesante regime di fitness imposto da Wesels, i Rebels guidati da Quade Cooper in cabina di regia hanno fatto vedere sprazzi di bel gioco.

Cooper e Ruru hanno formato la cerniera di centrocampo, con Genia e i tutti i Wallabies ancora a riposo. I due hanno disputato una bella gara, Cooper ha deliziato il discreto pubblico con un paio di calci corti a smarcare le ali e ha centrato un paio di calci lunghi e di trasformazioni.

Tre delle quattro mete della prima frazione di gioco, finita sul 14-12 per i Rebels, sono arrivate di potenza, con i pacchetti avanzati a fare il solito lavoro duro e i tre quarti svelti a infilarsi di prepotenza negli spazi.

Del Queenslander Duncan Paia’aua l’unica meta in velocità del primo tempo con un bel break da circa venti metri.

Nella seconda frazione sono iniziati i cambi e si sono aperti più spazi. I Rebels hanno segnato per primi ma hanno poi concesso due mete, e con esse il vantaggio agli ospiti.

Quando i Rebels sembravano destinati alla seconda sconfitta in precampionato, dopo quella di Canberra, è arrivata la meta della vittoria dell’apertura Stuart Dunbar che ha capitalizzato sulla mischia rubata da parte dei suoi compagni a pochi metri dalla linea di meta dei Reds.

(*) Inutile con la I maiuscola, perché tutte le cose belle, in fondo, sono un po’ inutili

Foto dall’account Facebook dei Melbourne Rebels

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.