I Rebels abbandonano l’AAMI Park?

share on:
Rugby Union AAMI Park terreno

Rebels – Stormers potrebbe non giocarsi all’AAMI Park

Non solo i wallabies, ma anche i terreno di gioco dell’AAMI Park ha fatto una figuraccia contro l’Inghilterra

Se la prova deludente dei wallabies non era attesa, purtroppo i segnali negativi per le condizioni del terreno di gioco si erano viste per tutto l’anno durante le partite del Super Rugby. Al punto che il CEO dell’ARU, Bill Pulver, aveva personalmente cercato riassicurazioni da parte dell’amministrazione dello stadio nelle settimane antecedenti al test match.

A ogni mischia il campo ha ceduto visibilmente sotto il peso dei pacchetti e zolle enormi si sono sollevate in maniera simile a quanto spesso accade allo Stade de France.

Le condizioni del terreno dell’AAMI Park hanno così spinto l’ARU e i Rebels a minacciare di spostare la prossima partita casalinga alla ripresa del campionato in un’altra struttura per evitare di esporre i giocatori a probabili infortuni.
L’Etihad Stadium sembra la soluzione più probabile, data l’assenza di altre partite il 2 Luglio nello stadio ovale.

L’amministrazione dell’AAMI Park ha tempo fino a Sabato per dimostrare dei miglioramenti, e i Melbourne Rebels sono pronti a mandare i propri avanti a provare delle mischie sul terreno per provarne la tenuta.
In caso di fallimento si metterà in atto la macchina organizzativa per spostare la partita.

Inutile dire che se ciò avvenisse realmente il danno economico e d’immagine per l’ultimo nato degli stadi di Melbourne sarebbero enormi.


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.