Rebels – Brumbies: la cronaca

share on:

Primo tempo

E’ un inizio partita marchiato Brumbies, con la mischia a fare da padrona. I Rebels commettono prima una fallo in mischia ordinata e poi ben 3 falli consecutivi per contrastare la rimessa laterale avanzante degli ospiti. Con un warning comminato ai Rebels dopo soli 5 minuti, i Brumbies sembravano avessere la strada spianata per marcare una comoda meta in rolling maul, ma un errore di handling ha riconsegnato la palla ai padroni di casa che hanno allentato la pressione col piede di Debreczeni.

Dopo 8 minuti però sono ancora i Rebels a commettere un fallo a ridosso della propria linea di meta e l’arbitro non può fare altro che sventolare il giallo in faccia a Uelese. Con l’uomo in più, i Brumbies sono andati per la giugulare chiamando una mischia a 5 metri. Dagli sviluppi della fase statica la palla viene trasmessa velocemente fino all’ala Chance Peni che schiaccia in meta per lo 0 – 5 iniziale, con Lealiifano che sbaglia la trasformazione.

Peni esulta dopo la prima marcatura

Senza mai mettere il naso nella metà campo avversaria i Rebels provano a conquistare 3 punti con il piede di Hodge da distanza siderale, ma il calcio finisce a lato, lasciando il punteggio sullo 0 – 5 al 20°.

Al 26° sono finalmente i padroni di casa a battere un colpo, conquistandosi un calcio di punizione che viene calciato a 5 metri dalla meta dei Brumbies. La pressione inizia a montare sui capitolini che commettono in rapida sequenza 3 falli; con un pesante warning ora sulle spalle dei Brumbies, i Rebels decidono di chiamare la mischia ordinata. A partire dalla base è il solito Amanaki Mafi che di potenza si trascina 3 difensori oltre la linea di meta, marcando i punti del 5 pari. Hodge trasforma agilmente per il primo vantaggio Rebels, 7 – 5 al 30°.

Mafi schiaccia in meta di potenza

Dopo essersi finalmente sbloccati, i Rebels non si fermano più. Dopo aver riconquistato palla sul calcio di inizio, Genia inizia a tessere una fitta trama di passaggi sempre precisi al millimetro. Con le cariche di Mafi, Philip e English i padroni di casa arano metri su metri arrivando a ridosso della linea di meta. E’ ancora Genia a dettare i tempi con un altro passaggio spettacolare che Hodge, con un inserimento incredibile, trasforma in altri 7 punti grazie alla meta e alla sua stessa trasformazione. I Rebels vanno così sul 14 – 5 al 33°.

Hodge manda in vantaggio i suoi

 

Cinque minuti dopo i padroni di casa rischiano di marcare la terza meta in rapida successione ma lo sprint da 80 metri di Naivalu finisce con un placcaggio miracoloso di Banks che porta in rimessa laterale l’ala fijana. Il primo tempo si chiude così sul 14 – 5 in favore della squadra di Melbourne, uscita alla distanza.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.