Rebels e Storm lasciano temporaneamente Melbourne

share on:

Una ripresa dei casi di COVID-19 a Melbourne forza le due squadre a lasciare il Victoria

Con il campionato di NRL in pieno vigore e quello si Super Rugby alle porte, le due squadre di Melbourne decidono di spostarsi temporaneamente in un altro stato.

Negli ultimi giorni la capitale del Victoria ha visto il numero di casi di contagio tornare a salire, i numeri sono sempre molto bassi, se confrontati con altre nazioni, ma il Premier Daniel Andrews ha deciso di rimandare di alcune settimane il rilassamento di alcune delle misure preventive in atto nello stato.

L’andamento dei casi di contagio in Victoria

La possibilità di un contagio tra i giocatori o lo staff delle squadre porterebbe i loro incontri a essere rimandati, come accaduto nella AFL dopo la positività del giocatore di Essendon Conor McKenna, e con entrambe le stagioni di rugby appese a un filo, le squadre hanno deciso di agire.

I Melbourne Rebels anticipano la partenza per Canberra di nove giorni. La squadra di Dirk Wesels inizierà infatti il campionato 2020 di Super Rugby Australia nella capitale federale tra nove giorni e completerà la preparazione nel Territorio.

Il campo d’allenamento dei Rebels a Melbourne cintato

I Melbourne Storm sono già in New South Wales.

La loro prossima partita si giocherà a Sydney, nello stadio di Kogarah, ma il team ha espresso la volontà di spostarsi in Queensland.

I confini tra il Victoria e lo stato del nord sono ancora chiusi e secondo le normative in vigore i giocatori e lo staff dovrebbero trascorrere un periodo di due settimana di quarantena prima di potersi muovere liberamente nello stato.

Gli Storm in allenamento

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.