Rebels v Reds: la cronaca

share on:

Secondo Tempo

Passano solamente 4 minuti e i Rebels realizzano la terza meta di giornata grazie a Tetera Faulkner. L’azione parte da lontano ad una mischia ordinata vinta bene dai padroni di casa. Cooper trova Hodge alla perfezione che corre per più di 60 metri, venendo fermato in estremis dal placcaggio di Campbell. Genia è bravissimo a dare continuità trovando Faulkner dal lato chiuso, bravo a tuffarsi schiacciando in bandierina. Cooper non trasforma e il punteggio si sposta così sul 19 – 11 al 44°.

Faulkner plana in meta

I Rebels continuano a spingere e a mettere pressione, rimanendo stabilmente nella metà campo avversaria. La linea dei trequarti è brava a portare palla al largo ed è Hodge a prendere il buco decisivo, fissando poi l’ultimo difensore e servendo all’interno Haylett-Petty. Il capitano ha vita facile e schiaccia in meta; Cooper non trasforma e ora i padroni di casa guidano comodamente 24 – 11 al 52°.

Il gioco riprende e Rangi placca in colpevole ritardo Hegarty mentre l’apertura Reds sta calciando. Il calcio di punizione che ne segue viene calciato in touche e il pacchetto di mischia ospite è bravo a conquistare il possesso e a fare metri, lasciando a Hoopert il compito di schiacciare in meta. Hegarty trasforma e al 56° i Reds si rifanno sotto, 24 – 18.

L’esultanza di Hoopert dopo la marcatura

Pronti, via e i Rebels si portano subito nella metà campo avversaria grazie ad un ottimo calcio up&under recuperato da Haylett Petty. I Reds, in arretramento, sono costretti al fallo per arrestare la manovra dei padroni di casa e Hodge trasforma facilmente i 3 punti che riportano i suoi sopra break al 60°, 27 – 18.

Chi di fallo colpisce, di fallo perisce e questa volta a commettere un’infrazione sono i padroni di casa. Il calcio piazzato è in mezzo ai pali e il solito Hegarty è preciso; i Reds accorciano sul 27 – 21 al 69°.

Al 77° i padroni di casa mettono definitivamente in ghiaccio la partita grazie ad un importante fallo conquistato da Hardwick nei 22 metri avversari. Hodge va per i pali e realizza i 3 punti del 30 – 21.

A tempo oramai scaduto la mischia dei Reds conquista un calcio di punizione centrale sui 40 metri ed Hegarty è bravissimo a metterlo tra i pali, portando i suoi sul 30 – 24 e conquistando così un importante punto di bonus.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.