Richie Porte vince il Tour Downunder

share on:

All’ultima tappa Porte si prende la maglia ocra di leader

Emozionante finale del Tour Downunder a Willunga Hills: crolla Impey, si invola Porte, tappa a Holmes

Dura solo un giorno il sogno della tripletta per il sudafricano Daryl Impey, nell’ultima tappa Richie Porte ancora una volta domina Willunga Hills e gli infligge un distacco di 30 secondi.

Per il corridore di Laucheston si tratta del secondo successo nel Tour Downunder dopo la vittoria nel 2017

Richie Porte al termine della tappa

La vittoria di tappa va al britannico Matt Holmes che precede proprio Porte sul traguardo, dopo aver fatto parte di una fuga per gran parte della corsa.

L’arrivo della tappa:


I fuggitivi non sono riusciti a trovare l’accordo e l’energia per portare a termine la tappa, si sono fatti riprendere sulla salita finale dal gruppo guidato prima dalla Mitchelton-Scott e poi dalla Trek-Segafredo.

Il team di Impey ha infatti prima guidato l’inseguimento per neutralizzare le velleità di Joseph Rosskopf, virtualmente vincitore del Tour per gran parte del pomeriggio.

Lo statunitense si è poi dovuto accontentare della maglia di miglior scalatore, un titolo di poco prestigio in un tour con ben poche salite impegnative.

Il gruppo ha ripreso parte dei fuggitivi dopo metà della salita di Willunga Hills, ma in quel momento è iniziata la crisi di Impey. I corridori della Mitchelton-Scott si sono così esonerati dal tirare il gruppo, ma la Trek-Segafredo ne ha subito approfittato, mandando i propri uomini a tirare Porte.

L’australiano, vincitore a Willunga nelle ultime sei edizioni, non si è fatto attendere e ha lanciato un poderoso scatto che ha piegato la resistenza di tutti gli altri corridori.

Nell’andare a prendere i fuggitivi Porte si è però tirato a ruota Holmes e Boaro. Il primo dei due ha avuto le gambe per scattare negli ultimi 50 metri e aggiudicarsi la vittoria di tappa davanti al vincitore del tour.

Matthew Holmes al traguardo di tappa

In classifica finale, Porte ha preceduto l’italiano Diego Ulissi del team UAE di 25 secondi e il tedesco Simon Geschke. Imperi è scivolato al sesto posto.

Detto della maglia a pois di Rosskopf, la maglia bianca di miglior giovane è andata al russo della INEOS Pavel Sivakov. quella azzurra per gli sprint al belga Jasper Philipsen del team UAE

I quattro vincitori finali del Tour Downunder 2020

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.