Rugby League: un club NRL in Inghilterra?

share on:

La notizia ha dell’incredibile, il patron dei Salford Red Devils, Marwan Koukash, vuole una squadra di NRL in Inghilterra.

nrlLa franchigia, secondo quanto riportato da fairfax, dovrebbe giocare tutte le trasferte in Australia e Nuova Zelanda in un periodo di tre mesi per poi ospitare le squadre del resto della competizione in Inghilterra.
Secondo quanto riportato, Koukash vorrebbe basare la squadra in una città  al di fuori dal territorio tradizionale nella English Super League, Londra o Manchester le candidate.
Ma non finisce qui, Koukash sarebbe anche intenzionato a far giocare alcune gare “casalinghe” della sua squadra a Dubai o addirittura a Las Vegas.

Un piano che sa di farsa, che metterebbe in ridicolo la NRL e che soprattutto sottoporrebbe i giocatori dei club Australiani e dei New Zealand Warriors a una trasferta allucinante, 24 ore di volo, 9 o 11 di fuso orario, in un calendario già fortemente influenzato dallo State of Origin.
Se la NRL vuole espandere il proprio campionato, come oramai vogliono fare tutte le leghe, deve prima guardarsi in casa: in Australia il club più a ovest sono i Melbourne Storm, o meglio ancora attorno, dando finalmente una possibilità alle isole del pacifico di partecipare a una competizione di alto livello. La mossa pacifica, a nostro parere, sarebbe la migliore perché andrebbe a sfruttare l’enorme potenziale delle isole anticipando una mossa che non arriva mai da parte della SANZAR.
Il gioco a XV è solitamente preferito a quello a tredici nelle isole del Pacifico, ma la possibilità di giocare in una lega professionistica rimanendo in casa propria sposterebbe in maniera determinante l’ago della bilancia a favore del league.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.