Seconda chance per l’Australia per le Ashes

share on:

Le Ashes sono di nuovo a portata di mano dell’Australia

La serie ci ripropone un altro ultimo giorno di gioco a alta tensione tra Australia e Inghilterra

L’immenso Steve Smith e Pat Cummins hanno servito all’Australia la seconda l’occasione d’oro per vincere le Ashes in terra inglese.

Il battitore più forte al mondo, per il quale si fanno sempre più frequenti paragoni con l’icona del cricket Don Bradman, ha segnato la nona mezza centuria consecutiva nelle ashes.

Nel proprio primo innings Smith aveva segnato un 211 da incorniciare, nel secondo ne ha segnati 82, su soli 92 lanci. La sua prestazione è stata determinante per la posizione di comando con cui l’Australia ha chiuso anticipatamente il proprio innings.

Smith lascia il campo al termine del proprio secondo innings

L’impresa di Smith è ancor più importante vista l’ennesima figuraccia dei propri compagni, su tutti un disastroso David Warner, alla seconda papera consecutiva.

Quanto di ben fatto al crease a Smith è stato coronato dalla prova di Pat Cummins, che ha conquistato due wicket nei tre dei sette over rimasti all’attacco australiano nella giornata di gioco.

Cummins festeggia il wicket di Root

Dopo l’incredibile rimonta compiuta dall’Inghilterra a Leeds, dove uno spettacolare Stokes e gli errori australiani hanno tenuto gli spettatori sulle spine in uno degli incontri più appassionanti di sempre, oggi la storia potrebbe ripetersi.

Come due settimane fa, l’Australia si presenta all’ultimo giorno di gioco in posizione perfetta per vincere la partita e chiudere il discorso. Con un vantaggio di punti, i Baggy Greens hanno un’intera giornata per eliminare 8 battitori, dopo aver tolto i pericolosi Root e Burns.

Tra i battitori rimanenti per l’Inghilterra c’è però Ben Stokes, il rosso terribile di Christchurch. L’eroe di Headingley è chiamato ancora una volta a salvare la sua patria d’adozione.

Il compito sarà ancor più arduo, a Leeds l’Inghilterra aveva un deficit di 359 punti nel proprio secondo innnigs, una montagna, uno dei target più alti mai raggiunti nella storia, il target di Manchester è ancora più alto, 401! 365, dopo i 18 punti segnati ieri.

Il tabellino completo su ESPN Cricket

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.