State of Origin 3 al New South Wales

share on:
Rugby League State of Origin

Vittoria sul filo di lana per il New South Wales

Partita ricca di emozioni a Sydney con due mete negli ultimi sei minuti e vittoria finale per i padroni di casa

Nonostante lo State of Origin 2016 fosse già saldamente nelle mani del Queensland, ogni sfida tra i due stati non è mai un’amichevole.
E come da copione non lo è stata neanche questa terza partita della serie giocata a Sydney.

Partono forte i maroons e solo al quinto minuto di gioco Greg Inglis gela il pubblico di casa con una meta nell’angolino sinistro, la sua diciottesima in uno State of Origin.

Greg Inglis in meta

Ma il Queensland è nervoso e commette un numero enorme di falli, saranno già 9 contro 1 al termine dei primi quaranta minuti, e il New South Wales prende coraggio.
La squadra di casa inizia a macinare metri, giungendo finalmente alla meritata meta al 22esimo minuto di gioco: autore Frizell dopo un passaggio del capitano Paul Gallen all’ultima uscita con la maglia celeste del proprio stato.

Al 32esimo Cooper Cronk viene giustamente penalizzato per un fallo di mestiere su Blake Ferguson e viene spedito per 10 minuti a bordo campo tra il giubilo del pubblico.

Nonostante un primo tempo decisamente a favore dei padroni di casa il punteggio parziale è di 6-4 per il New South Wales la differenza fatta solo dalla trasformazione di Maloney.

A inizio ripresa seconda meta per il New South Wales con il pilone Andrew Fifita, alla quale è però seguita quasi dopo dieci minuti una meta per il Queensland, tornato nel frattempo in 13 uomini, autore della meta Gavin Cooper.
Nei momenti che sono seguiti alla segnatura Fifita si è reso protagonista in negativo andando a prender per il collo il marcatore e meritandosi un sacrosanto cartellino giallo.

Fifita viene fatto accomodare per dieci minuti

L’inferiorità numerica non è però costata altri punti ai padroni di casa che hanno proseguito a condurre fino a sei minuti dal termine, quando l’estremo Darius Boyd ha riportato il Queensland in vantaggio. Johnathan Thurston ha sbagliato la facile trasformazione colpendo in maniera bizzarra entrambi i pali e la traversa.

Ma l’ultima parola l’hanno messa i padroni di casa che dopo una fuga di Tedesco hanno trovato la meta della vittoria all’ultimo minuto con Mike Jennings.
Paul Gallen ha segnato la trasformazione a tempo scaduto per il meritato gran finale.

Paul Gallen ultima uscita fortunata per lui


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.