Suicidio dei Rebels a Durban

share on:
Rugby Union - Rebels - Burgess

I Rebels buttano via la partita contro gli Sharks

Un numero impressionante di errori di controllo, un’altra meta subita su intercetto e soprattutto un cartellino rosso al 30′ le cause della sconfitta dei Rebels

Ai Rebels non è bastata una rimonta finale, con la seconda meta di Scott Higginbotham e la segnatura di Bryce Hegarty per recuperare lo svantaggio di , gli errori erano arrivati prima, a partire dall’assurda serie di cazzotti rimediata da Laurie Weeks a Jannie du Plessis, che è costata al pilone dei Rebels un meritatissimo cartellino rosso.
Un episodio fuori dalla norma per Weeks, solitamente molto corretto, ma in questo caso incapace di mantenere i nervi a posto dopo un “coppino” del Sudafricano.

View image | gettyimages.com | Laurie Weeks vede rosso a Durban

Ma l’inferiorità numerica per tutta la ripresa, non è stata l’unica causa della sconfitta dei Rebels. Infatti la squadra di Melbourne ha goduto del maggior possesso palla, ma non è stata in grado di trasformarlo in punti e ha concesso tre mete a una squadra decisamente non irresistibile come gli Sharks visti in campo ieri.

View image | gettyimages.com | Lazi M’vovo segna su intercetto la seconda meta degli Sharks

Le note negative per i Rebels sono state parzialmente attenuate dallo spirito combattivo mostrato, da un’ottima prova di Scott Higginbotham e dalla capacità di tenere in difesa per diverse fasi.

Tony McGahan ha lodato i propri giocatori al termine dalla partita di fronte ai microfoni, ma siamo certi che negli spogliatoi si sarà fatto sentire parecchio con i suoi giocatori per via degli errori di controllo palla, vera spina nel fianco dei Rebels.

Oltre a Weeks i Rebels dovranno fare a meno per le restanti due partite di campionato anche di Sefa Naivalu, che è uscito dal campo con una sospetta frattura alla gamba.

Il Tabellino

Sharks 25 (10)

Mete: Sithole, Mvovo, Williams
Trasf.: Cronje 1/3
Piazz.: Cronje (2)

Rebels 21 (7)

Mete: Higginbotham (2), Hegarty
Trasf.: Debreczeni (3)

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.