Super Rugby 2017: le rose delle neozelandesi

share on:
Super Rugby Nuova Zelanda

Super Rugby 2017: i Chiefs

Un mix di esperienza e di qualità sono il marchio di fabbriaca dei Chiefs, che dopo i successi 2012 e 2013 sono alla ricerca del terzo titolo nel 2017. Aaron Cruden potrebbe essere un’incognita per i suoi eccessi fuori dal campo, ma il veterano Stephen Donald e il giovane Damian McKenzie dovrebbero garantire continuità all’apertura.

Stephen Donald, “il castoro”, non delude mai quando viene chiamato in causa:

I più: Nonostanta le partenze di Pauliasi Manu, Siate Tokolahi e Hiroshi Yamashita, i Chiefs hanno un’abbondanza di piloni di qualità, grazie anhce all’introduzione di Kane Hames nella squadra la stagione scorsa, anche grazie a Mitchell Graham numero 1 e al ritorno come numero 3 di Nepo Laulala, che ha già indossato quattro volte la maglia degli All Blacks, prima di infortunarsi al ginocchio e perdere interamente la stagione 2016.
Il ritorno a tempo pieno di Liam Messam e quello di Tim Nanai-Williams sono molto importanti per aggiungere ancor più esperienza e qualità alla rosa.

I meno: il colpo più pesante è la perdita di Seta Tamanivalu, aggiunto ai dubbi sulla capacità di recuperare dai sintomi di trauma cranico di Charlie Ngatai metteranno ancor più sotto la luce di riflettori il neo-All Black Anton Lienert-Brown e il rientrante Nanai-Williams.

Arrivi: Kane Hames (riserva, Tasman), Sefo Kautai (Waikato), Liam Polwart (Bay of Plenty), Mitchell Brown (riserva, Taranaki), Lachlan Boshier (riserva 2016, Taranaki), Liam Messam (Sevens/riserva 2016), Finlay Christie (Tasman), Johnny Fa’auli (Taranaki), Tim Nanai-Williams (Ricoh – Giappone), Solomon Alaimalo (Northland).

Liam Messam torna a tempo pieno:

Partenze: Pauliasi Manu (Blues), Siate Tokolahi (Highlanders), Hiroshi Yamashita (senza contratto), Rhys Marshall (Munster – Irlanda), Johan Bardoul (Yamaha – Giappone), Sam Henwood (senza contratto), Tevita Koloamatangi (senza contratto), Maama Vaipulu (Leinster – Irlanda), Augustine Pulu (Blues), Kayne Hammington (Highlanders), Andrew Horrell (Coca-Cola- Giappone), Seta Tamanivalu (Crusaders), Latu Vaeno (senza contratto), Sam Vaka (senza contratto).

La rosa 2017:

Avanti: Siegfried Fisi’ihoi, Mitchell Graham, Kane Hames, Sefo Kautai, Nepo Laulala, Atu Moli, Hika Elliot, Nathan Harris, Liam Polwart, Michael Allardice, Dominic Bird, Brodie Retallick, James Tucker, Mitchell Brown, Lachlan Boshier, Sam Cane, Mitchell Karpik, Michael Leitch, Liam Messam, Tom Sanders, Taleni Seu.

Backs: Tawera Kerr-Barlow, Finlay Christie, Brad Weber, Aaron Cruden, Stephen Donald, Damian McKenzie, Johnny Fa’auli, Anton Lienert-Brown, Tim Nanai-Williams, Charlie Ngatai, Solomon Alaimalo, Glen Fisiiahi, James Lowe, Sam McNicol, Toni Pulu, Shaun Stevenson, Chase Tiatia.


Also published on Medium.

Commenti

2 Comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.