Super Rugby: Tahs illudono ma poi capitolano

share on:
Super Rugby Highlanders Tahs Buckman

A Dunedin ennesima sconfitta di un australiana in Nuova Zelanda

Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio i Tahs concedono troppo nella ripresa agli Highlanders

I padroni di casa sono andati per primi a punti con la chimera trevigiana Marty Banks dalla piazzola e poi con “il Barracuda” Buckman in meta al 14′.
Israel Folau ha lanciato la carica dei Waratahs con una splendida azione personale che è valsa la prima meta ospite.

Naiyaravoro, dopo un’altro calcio piazzato di Banks per gli Highlanders, allo scadere del primo tempo ha dato ai Waratahs la possibilità di chiudere la frazione in vantaggio. Con la trasformazione di Foley gli uomini del New South Wales hanno infatti terminato 14-13 il primo tempo.

La ripresa ha però visto i padroni di casa ben più determinati, grazie anche al cartellino giallo di Dean Mumm, gli Highlanders hanno segnato tre mete dal 46′ al 64′ per mettere la partita fuori portata per i Tahs.

Il pubblico non si è certo annoiato, con altre tre mete nel giro di soli cinque minuti, Jake Gordon, subentrato a Nick Phipps in mediana ha segnato per i Waratahs, e Linnet-Bronw e Sopoaga, subentrato a Banks, per i padroni di casa.

Quando gli Highlanders sembravano avviati alla vittoria con punto bonus, è stato ancora Gordon a segnare per i Tahs cogliendo la difesa dei padroni di casa addormentata e a togliere l’importantissimo punto in classifica agli Highlanders.


Also published on Medium.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.