Swans alla Grand Final

share on:

Clamoroso al MCG.

71.772 spettatori per la prima Preliminary Final, anche se tecnicamente saramente sarebbe la seconda. Preliminary Final che ha visto contro Cats e Swans, le squadre con la miglior tradizione (tra quelle rimaste) in queste partite.

La partita è stata clamorosa, non perchè è stata lottata fino alla fine, ma perchè non c’è mai stata partita. Gli Swans hanno giocato i primi 2 quarti perfetti, i primi 10 minuti di partita sono un capovolaro, tanto che la parita era ipotecata già all’intervallo lungo. Nel terzo quarto i Cats hanno provato a dare la scossa, riuscendo a portarsi sul -30 nel 4° quarto, poi l’errore di Enright che regala il goal a Rohan e la partita che termina ufficialmente a 12 minuti dal termine.

Gli Swans hanno tirato fuori una partita perfetta sotto tutti i punti di vista, tattico, fisico e mentale. Inizialmente hanno demolito la partita attraverso le clearences a metà campo, per poi variare il gioco sfruttando la profondità creata dai movimenti di Franklin, Tippett e Rohan. L’efficace del gioco degli Swans è tutta in questa statistica, 40 inside 50’s ovvero una media di 2.42 punti segnato per ogni inside 50’s. I Cats hanno viaggiato con una media del 0.83 (72 inside 50’s) tanto per dimostrare il grandissimo lavoro fatto dalla squadra di Longmire all’interno dei propri 50 metri.

I Cats sono stati in balia degli avversari per ben 40 minuti, nel terzo quarto hanno fatto vedere qualcosa grazie al calo fisico degli avversari. I problemi dei Cats sono stati tutti in fase di costruzione, la squadra è stata lenta venendo placcata in ogni minima azione (99 tackles per gli Swans). Il problema più grosso è stato all’interno dei 50 metri difensivi, dove la squadra non ha saputo trovare le giuste contromosse per arginare l’attacco avversario, ma ancora più grave sono stati gli errori in fase di disimpegno (sempre nei propri 50m) che hanno regalato agli Swans dei goal facili.

76cb3eba50bac44189064358ee77faea

Commenti

3 Comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.