Wallabies a fatica sulla Georgia

share on:

Un lampo di Koroibete al 60mo decide la partita

Risultato deludente per i Wallabies contro i Lalos a Shizuoka. Poche idee e poco gioco consegnano una poco meritata vittoria con bonus agli uomini di Cheika.

Il quarto di finale contro l’Inghilterra, in virtù di tale prestazione, sarà un ostacolo molto arduo.

Le due squadre erano sul 10-3 a venti minuti dal termine della gara, un risultato, che pochi si aspettavano. Fino a quel momento i Wallabies non erano riusciti a penetrare la rocciosa difesa georgiana, il pallone, ancor più scivoloso del normale, era impossibile da controllare per entrambe le squadre, ma la frustrazione dei verdeoro era in costante crescita.

Ennesimo cartellino giallo per contatto alto, a farne le spese Isi Naisarani:

Ci è voluto il naturalizzato figiano a trovare con un fantastico mix di potenza e velocità il varco giusto. Koroibete, servito nella propria metà campo con un passaggio poco pretenzioso, ha tagliato al centro, rotto un paio di placcaggi e superato cinque avversari in velocità per arrivare in meta.

Dopo il 17-3 i Wallabies e i Lalos l’incontro ha perso molto vigore. La Georgia ha accorciato al 70mo con l’ala Alexander Todua, l’Australia ha segnato le due mete necessarie per il punto bonus con Dempsey e Genia.

Alexander Todua a segno per la Georgia:

A parte questa meravigliosa meta, l’unica altra nota positiva per i Wallabies nella mediocre partita è stata la mischia. Mai in difficoltà e a tratti dominante contro uno dei pacchetti più quotati al mondo.

Gli aspetti negativi per i Wallabies sono, d’altro canto, talmente tanti che non si sa dove iniziare. Se va riconosciuto alla Georgia di aver giocato in maniera ottima, da una pretendente al titolo mondiale ci si aspetta molto di più.

La difesa dei Wallabies ha ben giocato, concedendo poco e niente agli avversari, fatta salva una sgaloppata del centro Kacharava e la citata meta di Todua. L’attacco è stato penoso. La mancanza di idee con l’ovale in mano dilettantesca, le regia di Toomua, White, Leali’ifano, O’Connor e Kerevi a dir poco lacustre.

Positivo l’innesto di Taniela Tupou per i Wallabies:

La Georgia si può dire soddisfatta della propria prova, così come contro il Galles, nonostante la sconfitta i Lalos hanno dimostrato una costante crescita.

Senza riaprire il trito discorso su un loro posto nel sei nazioni, i georgiani hanno dimostrato di meritare il rispetto delle squadre di prima fascia.

Mamuka Gorgodze ha giocato la sua ultima partita in nazionale:

Il tabellino

Australia 27 (10):
Mete: White, Koroibete, Dempsey, Genia
Trasf.: Toomua 2/4
Piazz.: Toomua 1/1

Georgia 8 (3):
Meta: Todua
Piazz.: Matiashvili

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.